Feliciano Lopez rincuora il suo amico Rafael Nadal



by SIMONE BRUGNOLI

Feliciano Lopez rincuora il suo amico Rafael Nadal

Wimbledon non ha avuto un epilogo positivo per Rafael Nadal. Con le vittorie su Francisco Cerundolo, Ricardas Berankis, Lorenzo Sonego, Botic van de Zandschulp e Taylor Fritz, il fenomeno spagnolo ha raggiunto la sua ottava semifinale ai Championships.

L’ex numero 1 del mondo si è dovuto ritirare alla vigilia del match contro Nick Kyrgios, essendosi accorto di non poter continuare a giocare con quel dolore agli addominali. Il 22 volte campione Slam è parso molto triste in conferenza stampa, ma ha preso la decisione più saggia per evitare di compromettere il resto della stagione.

Il 2022 ha regalato enormi soddisfazioni al 36enne di Manacor, capace di aggiudicarsi gli Australian Open e il Roland Garros. Il veterano iberico ha così allungato sui suoi eterni rivali Roger Federer e Novak Djokovic nella classifica all-time dei Major.

A meno di ulteriori imprevisti, Rafa si riposerà per una settimana e poi tornerà gradualmente ad allenarsi. Il suo obiettivo è essere pronto per il Masters 1000 del Canada. In una lunga intervista rilasciata a MARCA, Feliciano Lopez ha ammesso di non avere più parole per descrivere la grandezza di Nadal.

Feliciano Lopez sbalordito da Nadal

“Quando Rafael Nadal è in salute, ci sono pochissimi giocatori in grado di batterlo” – ha esordito Lopez. “Non trovo più le parole per descrivere la grandezza di Rafa.

Stiamo parlando di un fuoriclasse che ha vinto due Slam a 36 anni e in precarie condizioni fisiche, è semplicemente pazzesco” – ha aggiunto il direttore del Mutua Madrid Open. Feliciano ha commentato la decisione di Nadal di ritirarsi da Wimbledon: “Penso che fosse la cosa giusta da fare viste le circostanze.

Rafa disputa gli Slam per vincerli e – continuando a giocare – avrebbe rischiato di compromettere il resto della stagione”. Gli ha fatto eco Alex Corretja: “Si vedeva che Nadal era molto triste. Dopo essersi allenato in mattinata, si è reso conto che non era in grado di competere.

Se ci fosse stata una chance di vincere ci avrebbe provato, ma era troppo elevato il rischio di peggiorare l’infortunio e dover star fuori per diversi mesi”.

Feliciano Lopez Rafael Nadal Wimbledon