Corretja sta con Rafael Nadal: "Decisione saggia"



by SIMONE BRUGNOLI

Corretja sta con Rafael Nadal: "Decisione saggia"

L’infortunio agli addominali accusato contro Taylor Fritz ha obbligato Rafael Nadal a dare forfait. La leggenda di Manacor ha dovuto lasciare strada a Nick Kyrgios, che disputerà la sua prima finale Slam sull’erba di Wimbledon.

L’ex numero 1 del mondo ha provato ad allenarsi giovedì, ma ha capito che era meglio non rischiare di aggravare il problema. Svanisce anche il suo sogno di realizzare il ‘Calendar Grand Slam’, dopo che Rafa si era aggiudicato i primi due Major del 2022.

Indipendentemente da questa battuta d’arresto, il 36enne maiorchino sta disputando una stagione fantastica. L’iberico ha lasciato tutti quanti a bocca aperta vincendo gli Australian Open e il Roland Garros, due trionfi che gli hanno permesso di allungare su Roger Federer e Novak Djokovic nella classifica all-time degli Slam.

Nadal dovrebbe tornare ad allenarsi nel giro di una settimana e – a meno di ricadute – disputerà il Masters 1000 del Canada il mese prossimo. Ai microfoni di Eurosport, Alex Corretja ha commentato la scelta del suo connazionale di alzare bandiera bianca.

L'opinione di Alex Corretja

“Si vedeva che Rafael Nadal era molto triste. Dopo essersi allenato in mattinata, si è reso conto che non era in grado di competere. Se ci fosse stata una chance di vincere ci avrebbe provato, ma era troppo elevato il rischio di peggiorare l’infortunio e dover star fuori per due o tre mesi.

Non poteva scendere in campo con quel dolore” – ha spiegato Corretja. “Era arrivato in semifinale a Wimbledon e capisco che non sia facile accettare questo forfait, ma era meglio non correre ulteriori rischi.

Anche se siamo tutti dispiaciuti, ritengo che abbia fatto la scelta giusta” – ha chiosato Alex. In conferenza stampa, Rafa ha fornito ulteriori dettagli sul suo infortunio: “Era da circa una settimana che avevo qualche problema agli addominali, ma la situazione era sotto controllo.

Dopo il match contro Fritz, questa piccolissima lesione che avevo lì da qualche giorno è diventata molto più grande. Vincere due partite era impossibile per me. Non essere competitivo e peggiorare le cose non aveva senso”.

Rafael Nadal Nick Kyrgios