La reazione social di Nick Kyrgios dopo il ritiro a Wimbledon di Rafael Nadal



by GIANLUCA RUFFINO

La reazione social di Nick Kyrgios dopo il ritiro a Wimbledon di Rafael Nadal

La notizia del ritiro di Rafael Nadal, dopo la fatica ed il dolore con cui ha concluso il match contro Taylor Fritz, era nell’aria e l’annuncio nella conferenza stampa di giovedì ha spazzato via ogni dubbio.

Troppo dolore per il tennista maiorchino, che ha spiegato di aver convissuto con uno strappo all’addominale di 7 mm per un’intera settimana, ma che nel match di quarti di finale ha sentito acutizzarsi il problema e che a questo punto ha preferito mettere davanti a tutto la propria felicità, decidendo dunque di dare forfait.

Un colpo basso per il tennista spagnolo e tutti i suoi fan, che credevano ancora al sogno Grande Slam. Il ritiro di Nadal consente dunque a Nick Kyrgios di qualificarsi senza alcuna fatica alla propria prima finale slam, a 27 anni e dopo una carriera in cui, a causa del carattere troppo spesso sopra le righe, non è riuscito a raggiungere i risultati che tutti si aspettavano da un tennista del suo talento.

Il tennista australiano, tramite un post su Instagram, ha augurato una pronta guarigione al campione spagnolo.

Il post di Nick Kyrgios

Kyrgios ha scritto un post di qualche riga per dimostrare la propria vicinanza a Nadal.

“Giocatori diversi, personalità diverse. @rafaelnadal Spero che il tuo recupero vada bene e tutti noi speriamo di vederti presto in salute 🗣🙏🏽 alla prossima volta...”. ha postato l’australiano.

Per il nativo di Canberra il 2022 sembrerebbe essere l’anno della svolta, in cui, nonostante qualche uscita infelice e qualche atteggiamento poco decoroso costatogli qualche multa, ha dimostrato continuità di risultati mai avuta in carriera e messo in mostra una serie di buone prestazioni.

L’australiano infatti in questa stagione ha uno score di 22-6 (compresa la semifinale non disputata con Nadal), nello specifico 13-2 su erba, superficie sulla quale ha raggiunto la finale a Wimbledon e le semifinali a Halle e Stoccarda.

L’attuale numero 40 del ranking ha inoltre raggiunto i quarti di finale a Indian Wells e gli ottavi a Miami, oltre ad aver vinto a sorpresa, in doppio con l’amico Kokkinakis, il torneo di doppio agli Australian Open.

L’australiano non vince un torneo ATP dal lontanissimo 4 agosto 2019 (ATP 500 di Washington), quale occasione migliore per tornare ad alzare un trofeo se non all’All England Club?

Nick Kyrgios Wimbledon Rafael Nadal