"Ho pensato alla mia felicità": Rafa Nadal spiega il forfait a Wimbledon

Il tennista spagnolo ha deciso di ritirarsi, permettendo a Kyrgios di raggiungere la propria prima finale slam

by Gianluca Ruffino
SHARE
"Ho pensato alla mia felicità": Rafa Nadal spiega il forfait a Wimbledon

La speranza di vedere Rafael Nadal in campo in semifinale era già piuttosto fioca, ma adesso è arrivata l’ufficialità: lo spagnolo si ritira da Wimbledon. Dopo la stoica vittoria in rimonta contro Fritz ai quarti di finale, in cui il maiorchino ha sopportato i dolori all’addominale e concluso da vincitore il match, al 22 volte campione slam è stato diagnosticato uno strappo addominale di 7 mm, costringendolo a dare forfait e dire addio al sogno Grande Slam.

Sarà dunque Nick Kyrgios il primo finalista di Wimbledon, il quale attenderà uno tra il padrone di casa Norrie e Novak Djokovic. In conferenza stampa Nadal ha espresso tutta la propria delusione per quanto accaduto e spiegato i motivi del ritiro.

Nadal: “Ci tenevo a essere qui, ma non posso rischiare”

Lo spagnolo ha spiegato le ragioni della propria, sofferta, decisione. “Non riesco a immaginare di vincere due partite così. Non voglio andare in campo e non essere competitivo, per rispetto di me stesso e per non peggiorare le cose.

Ho visto la mia carriera a rischio a causa del mio piede, e ci sono cose pericolose che possono rallentare la mia carriera sportiva. Come ho sempre detto, la cosa più importante per me è la mia felicità.

Mi sono impegnato molto per essere qui, ma non posso rischiare di stare via per troppo tempo. È molto difficile per me. Sono molto triste per questa decisione” ha detto Nadal. Sul sogno Grande Slam sfumato. “Non ho pensato alla possibilità di non poter vincere i quattro major quest'anno, ma alla mia felicità quotidiana e al mio lavoro quotidiano.

Le difficoltà che ho incontrato dimostrano quanto sia importante per me essere qui. Mi dispiace perché stavo giocando a un buon livello e sicuramente avrei avuto una possibilità qui”. Nadal ha dichiarato di non essersi pentito di non essersi ritirato durante il match con Fritz.

“Non mi sono ritirato ieri perché non volevo farlo nel bel mezzo di un quarto di finale. Ho vinto l'incontro e ho trovato un modo per finire la partita, cosa di cui sono orgoglioso. Analizzando l'infortunio ho preso questa decisione pensando alla mia salute e al mio futuro” ha detto il 36enne spagnolo.

Il campione di Manacor ha concluso rivelando quando si è manifestato l’infortunio e quanto dureranno i tempi di recupero. “Sono così da una settimana. La situazione era più o meno sotto controllo, ma ieri è stato il giorno peggiore.

Ho fatto dei test per vedere come si evolvevano le cose, ma quello che avevo è diventato più grande. Il periodo di riposo sarà di 2-3 settimane, o almeno così credo. Normalmente dovrei essere in grado di allenarmi già dopo una settimana. Spero di riuscire a rispettare il programma che ho stabilito per il resto dell'estate” ha rivelato Nadal.

Rafa Nadal Wimbledon
SHARE