"Mai fatto riferimento a lui": Fabio Fognini chiarisce sulla 'critica' a Rafael Nadal

L'azzurro risponde a tutti e precisa alcuni aspetti

by Luca Ferrante
SHARE
"Mai fatto riferimento a lui": Fabio Fognini chiarisce sulla 'critica' a Rafael Nadal

Una malinterpretazione e un polverone alzato inutilmente, secondo l'atleta ligure. Fabio Fognini ha deciso di tornare sulla storia pubblicata su Instagram nella serata di mercoledì 6 luglio sulla partita fra Rafael Nadal e Taylor Fritz, spiegando alcuni aspetti e spegnendo (forse) le polemiche che si erano accese inevitabilmente nella mattinata di giovedì.

Nel contenuto diffuso sui social l'italiano ha sottolineato di un articolo le parole 'da infortunato' e dichiarato "Di sicuro... #4h20m. Ragazzi, smettete di credere in quello che leggete per favore!" . In aggiunta, per concludere l'intervento, una musica in sottofondo del circo.

Tutti gli elementi facevano pensare a un doppio attacco: alla stampa, per parlare di impresa sportiva e di infortunio da parte del campione spagnolo, e al tennista iberico (a questo punto indiretto), visto che è riuscito a restare in campo per oltre 4 ore e a vincere la battaglia, nonostante evidenti problemi di spostamento specialmente nel secondo set.

Così non è stato per il sanremese, che ha voluto precisare in un messaggio quanto precedentemente comunicato per evitare malintesi.

La risposta

"Cari amici giornalisti, tengo a precisarvi con queste due semplici righe che mai e poi mai ho fatto riferimento a un campione come Rafa.

E mai me lo potrei permettere!" ha esordito con la spiegazione, difendendosi anche dall'opinione pubblica che lo ha attaccato e non ha gradito il suo pensiero. Poi ha proseguito: "È ora di smetterla di scrivere e riportare tutto ciò che volete e in maniera sbagliata.

Detto ciò, auguro a Nadal e al suo team un in bocca al lupo per questo finale a Wimbledon" ha concluso. Questo il chiarimento di Fognini sulla situazione che si è venuta a creare, non spiegando alla fine a chi fosse realmente indirizzata la dura critica.

Per la poca chiarezza fino in fondo del messaggio e onde evitare questo tipo di caso spiacevole, forse l'atleta azzurro avrebbe dovuto evitare un'uscita simile. Nel recente periodo sono state diverse le dichiarazioni del 35enne che hanno fatto discutere, l'ultima per ordine cronologico quelle relative alla situazione di Wimbledon: "Sono stati tutti dei ciarlatani e siamo venuti tutti qui come degli stupidi" una delle frasi pronunciate al termine del proprio torneo a Londra.

Fabio Fognini Rafael Nadal
SHARE