Rafael Nadal: "Sono felice del mio livello. Fisico? Stanco di parlarne"

Il tennista spagnolo è contento di quello che sta facendo fin qui a Wimbledon

by Giuseppe Di Lauro
SHARE
Rafael Nadal: "Sono felice del mio livello. Fisico? Stanco di parlarne"

Rafael Nadal in scioltezza approda ai quarti di finale di Wimbledon. Il tennista maiorchino ha chiuso la pratica olandese Botic Van De Zandschulp in tre set con il punteggio finale di 6-4, 6-2, 7-6.
Il tennista spagnolo, dunque, dopo tre anni ritorna nuovamente ai quarti dello slam londinese dove dovrà vedersela contro Taylor Fritz che lo superò qualche mese fa nella finale Indian Wells, anche se il ventidue volte vincitore slam aveva problemi ai pettorali.

"In generale è stata una buona partita contro un giocatore difficile, un buon tennista. È vero che alla fine ho avuto un brutto gioco sul 5-3 che mi ha messo in difficoltà. Penso di aver giocato bene per il 90% della partita” - sono state le prime parole in conferenza stampa da parte del campione spagnolo Nadal è soddisfatto dai suoi ultimi due turni disputati qui a Londra
“Non si tratta di sapere se sono vicino o meno al livello.

Non lo so, non posso prevedere cosa accadrà. L'aspetto positivo è che le prime due partite non sono state buone. Due giorni fa ho giocato per la prima volta ad alto livello. Oggi, per la maggior parte della partita, ero a un livello positivo.

Ne sono felice”. Il maiorchino è felice di essersi qualificato nuovamente ai quarti di Wimbledon
“Questo mi dà l'opportunità di avere un'altra giornata domani per allenarmi e migliorare le cose in futuro.

Il miglioramento durante il torneo è evidente. Sono felice di essere tornato nei quarti dopo tre anni senza giocare qui. È un risultato positivo per me”.

Tra Fritz e condizioni fisiche

Sul prossimo avversario Fritz e sulla finale persa contro l’americano ad Indian Wells
"Non ho imparato molto da quella partita perché arrivavo con un infortunio alle costole e il dolore era terribile.

Non sapevo cosa avessi durante la partita, ma sapevo che qualcosa non andava. Era un dolore troppo forte. Ovviamente sta giocando a un livello molto alto, sta disputando una grande stagione, vincendo partite su tutte le superfici.

Ha vinto un torneo la settimana prima di Wimbledon e ora è ai quarti di finale. Si trova in una posizione privilegiata. Sarà un avversario difficile, ma siamo ai quarti di finale, quindi non ci si può aspettare un avversario facile".

Le sensazioni su erba
"Ho fatto un grande sforzo per essere qui. Ci vuole un grande sforzo fisico e mentale per giocare questo torneo dopo quello che è successo negli ultimi due mesi. Non giocavo da tre anni e volevo tornare qui.

Ecco perché è così importante per me essere nei quarti. Sento che la mia palla fa più danni rispetto all'inizio del torneo, si muove più velocemente sia con il dritto che con il rovescio. Ora è il momento di fare dei passi avanti se voglio mantenere le mie possibilità”.

E sulle sue condizioni fisiche
"Sono stanco di parlare del mio corpo e di tutti i problemi che ho. Preferisco non parlarne. Sono nel bel mezzo di un torneo e devo andare avanti. Cerco di dare il meglio di me ogni giorno. Al momento sono abbastanza in salute per continuare a lottare per ciò che voglio".

Rafael Nadal Wimbledon
SHARE