Fritz e il successo contro Rafael Nadal a Indian Wells: "Mi ha cambiato la vita"



by   |  LETTURE 3138

Fritz e il successo contro Rafael Nadal a Indian Wells: "Mi ha cambiato la vita"

Taylor Fritz ha conquistato gli ottavi di finale dei Championships per la prima volta. Il tennista americano ha superato i primi tre turni senza perdere nemmeno un set ed esprimendo un altissimo livello di gioco. Fritz ha eliminato Lorenzo Musetti all’esordio e ha poi estromesso dal torneo Alastair Gray e Alex Molcan, nuovo allievo di Marian Vajda.

Tra il nativo di Rancho Santa Fe e i quarti di finale ci sarà Jason Kubler. L’australiano ha sorpreso tutti sui prati dell’All England Club e ha raggiunto una storia qualificazione al quarto turno. Fritz sta vivendo la migliore stagione della sua carriera.

Una stagione in cui ha conquistato il primo titolo Masters 1000 battendo in finale Rafael Nadal.

Fritz sogna in grande e ricorda la vittoria contro Rafael Nadal

Il successo contro lo spagnolo, che ha giocato quella partita con una frattura da stress alle costole, sembra aver conferito all’americano la giusta fiducia per compiere il definitivo salto di qualità nel circuito maggiore.

"Ho giocato molto bene, la grande prestazione al servizio mi sta dando molta fiducia e, giocando come ho fatto oggi, ho molte possibilità di andare avanti a Wimbledon. Sono il tipo di giocatore che trova più facile ottenere grandi risultati dopo averne già raggiunto uno.

Indian Wells ha cambiato la mia vita e ora penso di poter fare di nuovo qualcosa del genere. Vedremo come andranno le cose nelle prossime partite" , ha ammesso Fritz in conferenza stampa. L'americano partirà sicuramente favorito agli ottavi di finale contro Kubler, ma dovrà comunque giocare il suo miglior tennis per continuare il suo cammino a Wimbledon.

La carriera dell'australiano è stata purtroppo condizionata da un cospicuo numero di gravi infortuni. Kubler ha infatti subito tre interventi al menisco salvo poi lacerarsi anche il lembo della cartilagine. “I primi tre interventi sono stati al menisco, poi mi sono lacerato il lembo della cartilagine" , ha raccontato l'australiano.