Rafa Nadal chiarisce su Berrettini: "Non sono un suo contatto stretto, sto bene"

Il tennista maiorchino ha commentato la positività al covid del tennista italiano, tra i favoriti per la vittoria finale

by Gianluca Ruffino
SHARE
Rafa Nadal chiarisce su Berrettini: "Non sono un suo contatto stretto, sto bene"

Ritorno sull’erba positivo per Rafael Nadal, che dopo tre anni senza partite su questa superficie, riesce a vincere la sua partita d’esordio a Wimbledon contro Francisco Cerundolo, faticando nella seconda parte di match.

Dopo due set in controllo, il tennista maiorchino ha perso il terzo set e subito un break nel quarto, ma è comunque stato capace di recuperare lo svantaggio e chiudere col punteggio di 6-4 6-3 3-6 6-4 in tre ore e 36 minuti di gioco.

Lo spagnolo, che al secondo turno affronterà Ricardas Berankis, ha parlato in conferenza stampa della partita vinta, commentando poi anche il suo possibile contatto con Matteo Berrettini, risultato positivo al Covid.

Nadal: “Ogni partita qui è un test fondamentale per me”

Il 22 volte campione slam ha analizzato il match vinto sul tennista argentino. “È stato difficile e me lo aspettavo dopo tre anni senza gareggiare sull'erba.

Penso che Cerúndolo abbia giocato una grande partita, ha servito bene, ha colpito bene sia di dritto che di rovescio.... Ho dovuto alzare il mio livello in finale e questo mi dà l'opportunità di rimanere nel torneo.

È una partita molto positiva per me, anche se ovviamente so di avere margini di miglioramento. La vittoria è importante perché mi dà la possibilità di continuare ad allenarmi per migliorare.

Ogni partita qui è un test fondamentale per me” ha detto Nadal. Il 36enne spagnolo ha poi parlato delle condizioni di gioco. “Quando fa freddo, la palla è molto pesante ed è difficile giocare.

Ho avuto la partita più o meno sotto controllo per due set, ma poi l'angolazione del sole mi ha dato molto fastidio. Penso che per un destro non sia un problema come per un mancino. La cosa importante è che sono stato umile, ho accettato la sfida e sono migliorato quando ne avevo più bisogno.

So che se riuscirò a superare i primi turni, avrò l'opportunità di giocare a un livello molto più alto” ha detto Nadal. Il tennista di Manacor si è allenato nei giorni passati con Berrettini, risultato positivo al Covid.

“Non credo di poter essere considerato un contatto stretto di Matteo quando ci allenavamo all'aperto, ma tutto può succedere. Al momento mi sento bene e la cosa principale è che mi dispiace molto per lui.

Spero solo che si riprenda il prima possibile, è un buon compagno di squadra e so quanto sarà triste” ha spiegato Nadal, il quale ha poi aggiunto: “Matteo era malato da un paio di giorni e quello che so è che dipende da te se vuoi fare un test.

Se è positivo, sei fuori. Possiamo discutere delle regole tutte le volte che vogliamo, ma queste sono le regole e dobbiamo seguirle, perché altrimenti il mondo sarebbe un disastro”.

Rafa Nadal
SHARE