Rafael Nadal e Matteo Berrettini fanno la storia sul Campo Centrale di Wimbledon



by   |  LETTURE 98267

Rafael Nadal e Matteo Berrettini fanno la storia sul Campo Centrale di Wimbledon

Il Centre Court di Wimbledon è considerato da sempre il luogo sacro del tennis. Resta ardua la missione di trovare un campo così legato alla tradizione. Wimbledon rappresenta la manifestazione più importante di questo meraviglioso sport e ogni bambino sogna un giorno di poter disputare un incontro sui prati dell’All England Club.

Il Campo Centrale non è mai stato utilizzato prima dell’esordio del campione in carica, ma qualcosa ha spinto gli organizzatori a cambiare idea per l’edizione 2022. A causa delle numerose cadute che hanno messo a rischio l’integrità fisica dei tennisti nel corso dei primi turni - solo lo scorso anno si sono ritirati Serena Williams e Adrian Mannarino - i dirigenti dello Slam londinese hanno deciso di aprire il Centre Court per alcune sessioni di allenamento con l’obiettivo di consumare leggermente l’erba presente oltre la linea di fondo.

Nadal e Berrettini fanno la storia a Wimbledon

I due tennisti che hanno fatto la storia e hanno avuto la possibilità di testare il Campo Centrale prima dell’inizio del torneo sono stati Rafael Nadal e Matteo Berrettini.

Entrambi, insieme a Novak Djokovic, sono tra i principali indiziati per sollevare al cielo il trofeo dei Championships. Lo spagnolo ha conquistato i primi due Major della stagione e non vuole porre fine al sogno Grande Slam.

Dopo essersi sottoposto a un nuovo trattamento a piede, Nadal ha infatti deciso di partecipare a Wimbledon e di non fermarsi. Il maiorchino ha anche disputato un match d’esibizione con Stan Wawrinka al Giorgio Armani Tennis Classic.

Match vinto nettamente e che ha mostrato le ottime condizioni di Nadal. Berrettini, da parte sua, ha vinto i tornei di Stoccarda e del Queen’s dopo il lungo periodo di inattività. L’azzurro ha subito un’operazione alla mano lo scorso 29 marzo, ma ha trovato il modo di superare ogni aspettativa e collezionato nove successi consecutivi.

Nel 2021, inoltre, il romano ha raggiunto la finale a Wimbledon e perso solo contro Novak Djokovic. Il campione serbo è l’unico giocatore ad averlo battuto sull’erba nell’ultimo biennio. “Wimbledon? Favorito non lo so, ci sono sempre Djokovic e Nadal, che ha vinto già due Slam e nessuno si aspettava vincesse in Australia.

Sento di non essere ancora il favorito, ma so che posso farcela, che non posso nascondermi dietro un dito. L'obiettivo è fare un torneo importante, spero possano essere due settimane intense" , ha spiegato Berrettini in una recente intervista rilasciata a Sky Sport.