Rafael Nadal stila il programma dopo Wimbledon: ecco le prossime tappe



by   |  LETTURE 3566

Rafael Nadal stila il programma dopo Wimbledon: ecco le prossime tappe

Rafael Nadal nella conferenza stampa che ha tenuto in quel di Maiorca ha praticamente confermato la sua presenza a Wimbledon. Il tennista maiorchino. ha dichiarato che partirà per Londra dove, prima di disputare il terzo slam stagionale (l’ultima sua partecipazione risale al 2019 quando fu sconfitto in semifinale da Federer) giocherà due match di esibizione a Hurlingham.

In quei giorni lo spagnolo parteciperà anche a un torneo di golf che è la sua altra passione sportiva. Successivamente a Wimbledon, Rafael Nadal si prenderà un altro periodo di pausa per poi volare in America.

Il ventidue volte vincitore slam ha confermato la sua volontà di partecipare alla Roger Cup, il 1000 canadese che in carriera è riuscito a trionfare per ben cinque volte (l'ultima nel 2019 contro Medvedev) per poi affrontare lo Us Open, ultimo slam dell’anno.

Nadal ha anche affermato che il trattamento al piede continua a funzionare e vorrebbe quindi disputare i due slam e il 1000 canadese da qui a fine stagione.

Nadal è da oltre dieci anni che non gioca una finale a Wimbledon

Rafa in carriera ha disputato cinque finali allo slam londinese trionfando in due occasioni (2008 e 2010).

Non gioca una finale dal 2011 quando dovette arrendersi a Novak Djokovic. Da allora tra rinunce per infortunio e primi turni poco felici è riuscito a far nuovamente bene negli anni 2018 e 2019 quando dovette arrendersi solo agli altri due rivali storici Djokovic e Federer.

Il toro di Manacor, grazie al successo al Roland Garros non solo ha allungato su Djokovic e Federer per numero di major vinti, ma ha anche ulteriormente migliorato il primato per percentuali di partite vinte nella storia del tennis.

Il 36enne maiorchino al momento è primo con l’83,31%, frutto di 1058 vittorie e solo 212 sconfitte.
Alle sue spalle c’è Novak Djokovic che insegue all’83,13% (1005-204) che ha perso qualcosina dopo l'eliminazione ai quarti dello slam francese proprio contro lo spagnolo.

A Wimbledon, quindi, proseguirà il dualismo tra di loro per la conquista dello slam, ma la concorrenza però sarà decisamente agguerrita anche con possibili outsider pronti a sollevare il trofeo di uno dei tornei più affascinanti al mondo.