Rafael Nadal: "Sento sensazioni strane dopo il trattamento medico a Barcellona"



by   |  LETTURE 4025

Rafael Nadal: "Sento sensazioni strane dopo il trattamento medico a Barcellona"

Quanto realizzato da Rafael Nadal al Roland Garros sarà senza dubbio riconosciuta come una grande impresa. Lo spagnolo ha superato ogni difficile avversario sulla 'sua' terra rossa, fra cui il numero uno Novak Djokovic che si presentava ispirato e fra i favoriti assoluti alla vittoria finale, e i problemi fisici che lo avevano tormentato prima dell'inizio della stagione e nelle settimane precedenti al torneo parigino.

L'infortunio al piede è il vero tallone di Achille per le splendide prestazioni in campo del 36enne maiorchino: in Francia ha scelto le infiltrazioni per ridurre completamente il dolore di quella zona del corpo per disputare al meglio le varie partite.

L'iberico ha poi cambiato strategia cercando un trattamento che gli permettesse di avere lo stesso risultato con una durata molto più ampia. A Barcellona ha così eseguito un'operazione per anestetizzare quei nervi in modo permanente, attraverso ovviamente la guida del dottor Angel Ruiz Cotorro, che lo ha condotto passo passo per uscire da una situazione decisamente complicata.

I suoi aggiornamenti

Nella conferenza stampa convocata da lui stesso venerdì 17 giugno, ha aggiornato i fan e il mondo intero delle sue condizioni fisiche, a seguito del nuovo trattamento effettuato col suo staff: "Sono felice, le sensazioni al piede sono strane perché alcune parti si addormentano, ma mi hanno detto che questo è normale.

Mi hanno detto che pian piano il nervo si deve abituare a questa nuova situazione. L'importante è che sento molto meno dolore di prima, non zoppico da una settimana e mi sono allenato bene. Questo è ciò che mi porta a volare per Londra lunedì prossimo.

Quello che ho fatto a Barcellona non ha effetto immediato, il dolore non è scomparso al 100% ma le sensazioni sono cambiate e il dolore articolare è molto più basso. Non era una cosa matematica, adesso posso parlare di quello che provo ma dobbiamo vedere come si evolverà il tutto nei prossimi giorni" ha dichiarato il campione vincitore di 22 titoli del Grande Slam.