Rafael Nadal ha giocato il Roland Garros con una racchetta diversa



by SIMONE BRUGNOLI

Rafael Nadal ha giocato il Roland Garros con una racchetta diversa

Il trionfo di Rafael Nadal al Roland Garros 2022 ha scatenato reazioni in tutto il mondo. Il fenomeno spagnolo era parso in enorme difficoltà durante gli Internazionali BNL d’Italia, complice il dolore al piede che lo tormenta dal lontano 2005.

Si temeva addirittura che il maiorchino potesse saltare il secondo Major stagionale, invece Rafa ha compiuto l’ennesima impresa leggendaria. Dopo essere sopravvissuto a due autentiche battaglie contro Felix Auger-Aliassime e Novak Djokovic, l’ex numero 1 del mondo ha beneficiato dell’infortunio di Alexander Zverev in semifinale.

L’ultimo atto è stato un monologo di Nadal, che ha lasciato appena sei game a Casper Ruud. Nonostante il dolore al piede, l’iberico ha letteralmente sbaragliato la concorrenza in questa prima metà di stagione.

I successi in Australia e a Parigi gli hanno consentito di salire a quota 22 Slam, allungando su Roger Federer e Novak Djokovic nella classifica all-time. Rafa si sottoporrà ad un nuovo trattamento al piede questa settimana, con l’auspicio di essere pronto per Wimbledon.

In una lunga intervista per il sito dell’ATP, Nadal ha raccontato un curioso aneddoto relativo a quest’edizione del Roland Garros.

L'ennesima impresa di Rafa Nadal

“Con il passare degli anni, mi sono dovuto adattare per restare competitivo” – ha esordito il 22 volte campione Slam.

“Il mio tennis è diventato più offensivo e ho apportato alcune modifiche alla racchetta. Ho leggermente cambiato la tensione delle corde e ho messo più piombo nella testa della racchetta per ottenere maggiore potenza.

Due giorni prima dell’inizio del Roland Garros, sono tornato alla mia vecchia racchetta. Voglio ringraziare la Babolat che me l’ha preparata in un pomeriggio. Con quella nuova non sentivo le giuste sensazioni sulla terra rossa, ma tornerò a giocarci nei prossimi mesi” – ha rivelato Nadal.

Rafa si diverte ancora tantissimo a giocare a tennis: “Non continuo a competere per i record o per essere il migliore di sempre. Roger, Novak e io stesso abbiamo realizzato tutti i nostri sogni. Non gioco per vincere altri Slam, ma per vivere ancora una volta questi momenti speciali."

Rafael Nadal Roland Garros