Novak Djokovic-Rafael Nadal, Ivanisevic: "Quasi tutto il pubblico sarà contro Nole"

L'allenatore del numero uno del mondo ha parlato della super sfida valida per i quarti di finale del Roland Garros

by Gianluca Ruffino
SHARE
Novak Djokovic-Rafael Nadal, Ivanisevic: "Quasi tutto il pubblico sarà contro Nole"

Manca davvero poco alla prima sfida dell’anno tra Novak Djokovic e Rafael Nadal, ennesimo capitolo di una rivalità infinita, e il palcoscenico sarà quello delle grandi occasioni: sul Court Philippe-Chatrier andrà in scena la 59esima sfida tra i due campioni, con in palio un posto alle semifinali del Roland Garros.

Impossibile pronosticare il risultato finale: da un lato, il numero uno del mondo ha ritrovato la sua miglior forma ed è arrivato a Parigi forte del titolo conquistato a Roma; il maiorchino, 21 volte campione slam, ha lamentato nelle ultime settimane il solito dolore al piede, che l’ha parecchio condizionato, ma resta comunque l’uomo capace di vincere lo slam francese ben 13 volte.

Anche l’allenatore del tennista serbo, Goran Ivanisevic, ha preferito non sbilanciarsi sull’eventuale esito dell’incontro ed ha raccontato le proprie sensazioni pre-match.

Ivanisevic: "Nessuno dei due è un chiaro favorito per questa partita"

In un’intervista a SportKlub, Ivanisevic ha parlato così del match contro Nadal: “Ci sono sempre novità e tattiche per una partita come questa.

Se non funzionano, si prova con qualcos'altro. Ho visto la partita dell'anno scorso, quella dell’anno precedente l'ho vista dieci volte (2020), e la vedrò anche stasera e domani. Domenica ho guardato quasi per intero la partita di Rafa contro Felix.

C'è sempre qualcosa da recuperare, ma Novak sa cosa deve fare ed è pronto. Se vuole vincere, deve essere pronto a giocare 27 set e 57 ore. Era pronto l'anno scorso, non lo era due anni fa, e i risultati lo dimostrano.

Sono entrambi pronti per questo incontro”. L’allenatore del numero uno del mondo ha elogiato il tennista maiorchino. “Novak sa quanto è bravo. Per me e per molti è il miglior giocatore della storia.

Tuttavia, oggi affronta un giocatore che ha vinto il Roland Garros 13 volte. È come venire a casa di qualcuno ed entrare nel suo salotto. Bisogna mostrargli rispetto, ma non troppo. "Rafa, complimenti per tutto quello che hai ottenuto, ma oggi cercherò di batterti".

Ci sarà sicuramente nervosismo, ma si tratta di un nervosismo positivo: dopo tutto, si sono già incontrati 58 volte” ha detto Ivanisevic. Per l’ex tennista croato nella super sfida di oggi non c’è un favorito.

Direi che nessuno dei due è un chiaro favorito per questa partita. Nadal ha detto di non volere la sessione notturna, Nole sì, ma questo non significa molto. Se non si gioca bene, non importa a che ora si gioca la partita, se alle cinque del pomeriggio o alle nove di sera, è tutto inutile.

Da parte nostra, è chiaro che crediamo nella vittoria. Novak sta giocando bene, è al top della forma, tutto sta andando come previsto dopo Monte Carlo. Ora dobbiamo solo vedere come andrà la partita e come ognuno di noi ne uscirà” ha rivelato Ivanisevic.

L’allenatore di Djokovic ha infine dichiarato che per il tennista serbo sarà fondamentale partire subito bene. “Secondo me, Novak deve iniziare bene il match. Se si guarda agli ultimi due anni, due anni fa ha perso il primo set per 6-0, l'anno scorso è partito sotto per 5-0...

deve essere concentrato fin dal primo momento, parlare poco, concentrarsi, non spendere troppe energie in sciocchezze e parlare con la sua panchina. Non fare prendere campo a Rafa fin dall'inizio. C'è una cosa di cui sono contento, però, ed è che l'80% del pubblico sarà contro Novak.

Mi piace, mi piace che stia accadendo perché dà a Nole un motivo per essere ancora più motivato e per mordere con più energia” ha concluso Ivanisevic.

Novak Djokovic Rafael Nadal Roland Garros
SHARE