Jill Craybas rivela una curiosità sul riscaldamento di Rafael Nadal

Il percorso di avvicinamento di Rafael Nadal al Roland Garros non è stato certo ideale

by Simone Brugnoli
SHARE
Jill Craybas rivela una curiosità sul riscaldamento di Rafael Nadal

Il percorso di avvicinamento di Rafael Nadal al Roland Garros non è stato certo ideale. Una frattura da stress ad una costola lo ha obbligato a saltare Montecarlo e Barcellona, poi è tornato a farsi sentire il dolore al piede che lo aveva tormentato nella passata stagione.

Il fuoriclasse spagnolo aveva lasciato Roma con pessime sensazioni, ammettendo che non sapeva se sarebbe stato pronto per Parigi. La prima settimana dello Slam francese ha confermato la sensazione che Rafa non sia al 100%, ma l’iberico è riuscito comunque a raggiungere i quarti.

Dopo essere sopravvissuto ad un’autentica maratona contro Felix Auger-Aliassime sul Philippe Chatrier, il 35enne di Manacor se la vedrà con Novak Djokovic nel 59° capitolo della loro rivalità. Il serbo conduce 30-28 nel bilancio degli head-to-head, oltre ad essersi aggiudicato l’ultimo precedente andato in scena proprio a Parigi l’anno scorso.

Ai microfoni di Tennis Channel, Jill Craybas ha elogiato la straordinaria determinazione del 21 volte campione Slam.

Rafa Nadal non smette di stupire

“Pur essendo chiaro a tutti che Rafael Nadal non sia al meglio, sappiamo che farà tutto il possibile per vincere ancora il Roland Garros” – ha esordito Jill.

“Ha una determinazione e una tenacia fuori dal comune, è così che è riuscito a restare al vertice per così tanti anni” – ha aggiunto. Craybas ha analizzato le condizioni fisiche di Rafa: “Deve fare i conti con questo problema al piede da diverso tempo ormai.

Sa benissimo come gestire il suo fisico ed è uno dei migliori sotto questo aspetto. In secondo luogo, adora il tennis e la competizione. Basti pensare che – per la maggior parte dei giocatori – il riscaldamento pre-partita dura soltanto mezz’ora.

Quello di Nadal dura almeno un’ora. Gli piace stare in campo, respirare l’atmosfera dei tornei e colpire milioni di palline”. In conferenza stampa, Nadal ha espresso le sue sensazioni prima di affrontare Djokovic: “Due settimane e mezzo fa, non sapevo se sarei stato in grado di essere qui.

Ogni match che gioco a Parigi, potrebbe essere l’ultimo della mia carriera. Questa è la mia situazione ora”.

Rafael Nadal Roland Garros
SHARE