Rafael Nadal suona la carica: "Sono tornato a divertirmi"

Il maiorchino ha fornito ulteriori aggiornamenti sulle sue condizioni fisiche

by Antonio Frappola
SHARE
Rafael Nadal suona la carica: "Sono tornato a divertirmi"

Rafael Nadal ha raggiunto gli ottavi di finale del Roland Garros senza perdere nemmeno un set ed esprimendo un ottimo livello di gioco. Dopo aver lasciato gli Internazionali BNL d’Italia in condizioni fisiche precarie, il campione spagnolo ha superato senza difficoltà i primi turni a Parigi.

Il solito problema al piede, almeno per il momento, non gli sta procurando grandi sofferenze e non sta influenzando le sue prestazioni.

Rafael Nadal: "Sono tornato a divertirmi in campo"

“Per me è molto positivo aver vinto tre partite senza perdere un solo set.

Penso di aver compiuto un passo in avanti molto importante in termini di livello di gioco" , ha dichiarato Nadal in conferenza stampa. "Sono tornato a divertirmi giocando a tennis e ho di nuovo fiducia nei miei colpi, e questa è la cosa più importante in questo momento.

Colpisco di nuovo bene il dritto, trovo i miei colpi. Questo mi permetterà di allenarmi domani con molta fiducia. Voglio pensare giorno dopo giorno, come ho sempre fatto. Sessione serale? Non mi piace giocare di sera sulla terra battuta, su questo sono stato molto chiaro.

L'umidità è molto elevata e il rimbalzo della palla cambia. Le condizioni sono diverse e può essere molto difficile giocare. In ogni caso il lavoro che l'organizzazione ha fatto per migliorare il torneo è fantastico" .

Nadal ha poi parlato dell'impatto dei social network sulle carriere dei giocatori. "Vengo da una generazione che non vive costantemente in contatto con i social network. La verità è che carico un paio di post ogni tanto.

Anche se dovessi ricevere commenti negativi, non riuscirei a vederli. Lo stesso vale per quelli positivi. Bisogna controllare il linguaggio e non permettere l'utilizzo di parole che possano ferire gli altri. La libertà di espressione è importante, devi solo punire quelli che offendono spudoratamente sotto un falso nickname. In ogni caso, penso che sia un peccato che i tennisti vengano insultati per i loro risultati" .

Rafael Nadal
SHARE