Ivanisevic spiega cosa rende Rafael Nadal così speciale al Roland Garros



by SIMONE BRUGNOLI

Ivanisevic spiega cosa rende Rafael Nadal così speciale al Roland Garros

In questi primi mesi del 2022, Rafael Nadal ha ribadito di essere una leggenda dello sport moderno. Oltre ad essersi aggiudicato le prime 20 partite disputate quest’anno, il 35enne di Manacor ha vinto gli Australian Open per la seconda volta nella sua carriera.

In un torneo che gli era spesso risultato ostile in passato, l’ex numero 1 del mondo si è tolto la soddisfazione di rimontare due set di svantaggio a Daniil Medvedev in finale. L’iberico si è così issato a quota 21 Major, superando Roger Federer e Novak Djokovic nella classifica all-time.

Rafa è inoltre diventato il quarto uomo nella storia ad aver conquistato tutti gli Slam almeno due volte (insieme a Djokovic, Rod Laver e Roy Emerson). I problemi fisici sono tornati ad affliggere il maiorchino negli ultimi due mesi, impedendogli di presentarsi al Roland Garros al top della forma.

Nel corso di una recente intervista a L’Equipe, Goran Ivanisevic ha designato Nadal come il grande favorito per la vittoria Parigi.

Ivanisevic sceglie Nadal

“Il favorito per la vittoria al Roland Garros è senza dubbio Rafael Nadal” – ha esordito Ivanisevic con grande schiettezza.

“Nonostante quello che è successo a Roma con il piede, continuo a ritenere che sia l’uomo da battere qui a Parigi. Infortunato o meno, è sempre il favorito al Roland Garros” – ha sottolineato il coach di Novak Djokovic.

Goran conosce perfettamente la forza di Rafa su questi campi: “Il Roland Garros è casa sua e il Philippe Chatrier è il campo che esalta maggiormente il suo gioco. Gestisce i rimbalzi in maniera impeccabile e riesce a trovare gli angoli con una facilità disarmante.

Che giochi bene o male, sotto il sole o di sera, non cambia assolutamente nulla. Nadal è eccezionale, lo rispetto enormemente”. Ivanisevic è diventato il coach a tempo pieno di Nole dopo la fine del rapporto con Marian Vajda.

Il 20 volte campione Slam non ha potuto difendere il titolo agli Australian Open a causa della ben nota questione vaccinale, che gli ha procurato anche un grave danno d’immagine.

Rafael Nadal Roland Garros