Carlos Moyà su Rafael Nadal: "Analogie con il 2020. E sul problema al piede..."

Moyà, allenatore del tennista maiorchino, ha aggiornato sulle

by Giuseppe Di Lauro
SHARE
Carlos Moyà su Rafael Nadal: "Analogie con il 2020. E sul problema al piede..."

Il Roland Garros si fa sempre più vicino. Mancano oramai solamente due giorni all’inizio del secondo slam stagionale che vede ai nastri di partenza tutti i top ten attuali tranne l’infortunato Matteo Berrettini che rientrerà per la stagione su erba.

All'Open di Francia i due tennisti che arrivano più in forma e forse con i favori del pronostico sono Novak Djokovic e Carlos Alcaraz che hanno vinto rispettivamente i due ultimi 1000 su terra rossa: il serbo gli Internazionali D’Italia e il murciano a Madrid battendo il numero uno del ranking mondiale in semifinale.

Il sorteggio, tra l’altro, ci dice che i due campioni potrebbero affrontarsi in semifinale, ma per entrambi prima c’è un potenziale quarto decisamente spettacolare: Carlos Alcaraz con Alexander Zverev mentre Novak Djokovic con l'eterno rivale e re della terra rossa Rafael Nadal.

Il maiorchino si presenta a Parigi senza aver conquistato precedentemente titoli su terra. Il toro di Manacor, infatti, ha dovuto saltare Monte Carlo e Barcellona a causa dell’infortunio ai pettorali rimediato ad Indian Wells.

Al suo rientro, prima in quel di Madrid e successivamente a Roma non è riuscito ad arrivare fino in fondo fermandosi rispettivamente ai quarti e agli ottavi. Agli Internazionali, torneo che l’ha visto trionfare ben dieci volte, si è dovuto arrendere al terzo set contro Denis Shapovalov.

Subito dopo la sconfitta, in conferenza stampa, il ventuno volte vincitore slam aveva esternato tutta la sua delusione per il solito problema al piede: “La verità è che non sono infortunato, sono un tennista che convive eternamente con un infortunio.

Non è una novità ma sfortunatamente è stata una giornata difficile. Ci sto provando molto, ma è dura e ci sono momenti come questo dove è tutto difficile. È davvero frustrante che non posso allenarmi tutti i giorni ed oggi ho sentito tanto dolore, soprattutto da metà del secondo set”.

Carlos Moya parla delle condizioni di Rafael Nadal

L’allenatore dello spagnolo, Carlos Moya ha rilasciato una breve dichiarazione durante la diretta su Twitch del canale “The Tennis Talk” parlando proprio delle condizioni fisiche del campione in carica degli Australian Open: “Ricordo bene come Nadal è arrivato qui nel 2020 (parlando del Roland Garros n.d.r).

Non era in forma, non si sentiva bene e e aveva vinto solo due partite sulla terra battuta. Ha finito per vincere il torneo senza perdere un set. Il piede? E' stato meglio, ma è stato anche peggio. Le sensazioni sono buone, andiamo avanti giorno dopo giorno”.

Rafael Nadal debutterà nel primo turno contro l’australiano Thompson. Nel potenziale secondo turno potrebbe esserci una sfida affascinante contro l’ex campione del Roland Garros del 2015 Stan Wawrinka. I due vincitori slam si sono anche affrontati nella finale parigina del 2017 quando fu il maiorchino a trionfare in tre set.

Rafael Nadal
SHARE