Henin: "Carlos Alcaraz e Rafael Nadal hanno in comune soltanto la precocità"



by SIMONE BRUGNOLI

Henin: "Carlos Alcaraz e Rafael Nadal hanno in comune soltanto la precocità"

Carlos Alcaraz ha lasciato tutti quanti a bocca aperta in questo inizio di 2022, aggiudicandosi ben due Masters 1000 (Miami e Madrid) e due ATP 500 (Rio e Barcellona). Dopo la splendida cavalcata alla Caja Magica, in cui ha battuto Rafael Nadal, Novak Djokovic e Alexander Zverev, il giovanissimo spagnolo ha deciso di saltare gli Internazionali BNL d’Italia per ricaricare le pile in vista del Roland Garros.

Secondo diversi giocatori e addetti ai lavori, il pupillo di Juan Carlos Ferrero è il più forte del mondo in questo momento. Il 19enne di Murcia occupa la seconda posizione nella Race ed è vicinissimo al suo connazionale Nadal.

Dopo uno splendido avvio di stagione, la frattura alla costola rimediata a Indian Wells ha rallentato la progressione di Rafa. Il 35enne di Manacor andrà a caccia del suo 14° sigillo a Parigi, ma non sarà facile arrestare la corsa di ‘Carlitos’.

Da tenere d’occhio anche Djokovic, chiamato a difendere il titolo conquistato l’anno scorso. Durante una lunga intervista a ‘Le Soir’, Justine Henin ha speso belle parole per Alcaraz.

Alcaraz ha lasciato tutti a bocca aperta

“Credo che sia ancora troppo presto per dire se Carlos Alcaraz potrà battere determinati record, ma le premesse sono davvero entusiasmanti.

In termini di gioco, mi sembra più completo di Rafael Nadal, Novak Djokovic e Roger Federer” – ha esordito Justine. “Carlitos viene spesso accostato a Nadal, ma tennisticamente non hanno molto in comune.

Li unisce la precocità e l’approccio al gioco. Soltanto questi due aspetti sono paragonabili” – ha aggiunto la Henin. La belga ha analizzato le prospettive di Alcaraz a Parigi: “Ovviamente è il giocatore più in forma in questo momento, ma non sappiamo come si comporterà in uno Slam.

Il torneo dura due settimane, si gioca al meglio dei cinque set e la terra battuta è molto dispendiosa. Lui ha scelto di saltare Roma per arrivare al Roland Garros nelle migliori condizioni possibili. Non è facile rinunciare a giocare quando sei in una spirale positiva, ha preso una decisione saggia. Il Roland Garros sarà la prima vera sfida della sua carriera”.

Carlos Alcaraz Rafael Nadal