Jim Courier analizza il cammino di Rafael Nadal a Madrid: "Una buona settimana"



by GIANLUCA RUFFINO

Jim Courier analizza il cammino di Rafael Nadal a Madrid: "Una buona settimana"

Si è interrotta ai quarti di finale la corsa al titolo del Master 1000 di casa di Rafael Nadal, che nell’attesissimo derby spagnolo con Carlos Alcaraz, ha messo in mostra una condizione inevitabilmente non ancora perfetta.

Il 35enne spagnolo ha sofferto l’esuberanza e l’esplosività dell’avversario nel primo set, ma è riuscito nel secondo, complici varie interruzioni e un piccolo infortunio rimediato da Alcaraz a seguito di una caduta, a rimettere la partita in parità.

Nel terzo parziale la freschezza del numero 9 del mondo ha fatto la differenza, coincidente col calo fisico del tennista maiorchino. Il cammino di Nadal ha visto il 21 volte campione slam disputare tre partite, della durata complessiva di quasi 7 ore, permettendogli di riprendere confidenza col campo dopo i quasi due mesi di stop per l’infortunio alla costola.

In una discussione post-partita su Tennis Channel, l’ex numero uno del mondo Jim Courier ha riflettuto sul fatto che per il 35enne l’eliminazione ai quarti di finale non sia stata una cosa del tutto negativa, ma ha anzi analizzato i vari vantaggi che l’eliminazione potrebbe avere ai fini della sua preparazione al Roland Garros, vero obiettivo stagionale del campione spagnolo.

Courier: “Penso che sia stata una buona settimana per Rafa”

Courier ha rivelato quelli che, secondo lui, possano essere gli aspetti positivi dell’eliminazione di Rafa Nadal dal torneo di Madrid. “Penso che, sotto molti aspetti, perdere effettivamente questa partita sia stata una buona cosa per Rafa per un paio di motivi.

Ottiene quattro giorni di riposo per giocare a Roma, che è a livello del mare, condizione molto simile a quella del Roland Garros. E ora ha la possibilità di riorganizzarsi, sapendo che la sua costola non è più un problema” ha detto Courier.

L’ex numero uno ha poi parlato del problema al piede patito da Nadal negli ultimi giorni. “Come sta il suo piede? Questa è un dilemma. Non ero sicuro che il suo piede stesse bene dopo le 2 ore di partita di oggi e le 3 di ieri.

Alcuni voci dicevano che stava zoppicando alla sua conferenza stampa. Sappiamo che sarà un problema presente per lui, nel corso del tempo”. Courier ha concluso il suo intervento valutando positivamente la settimana di Nadal a Madrid.

“Penso che tutto sommato, sia stata una buona settimana per Rafa. È uscito, ha ottenuto un po' di ritmo partita, ha scoperto che la sua costola può reggere e ora punta a Roma e al Roland Garros” ha dichiarato il commentatore statunitense.

Jim Courier Rafael Nadal Carlos Alcaraz