Chanda Rubin non ha più parole per descrivere Rafael Nadal



by SIMONE BRUGNOLI

Chanda Rubin non ha più parole per descrivere Rafael Nadal

Una frattura ad una costola rimediata a Indian Wells ha costretto Rafael Nadal a saltare i primi appuntamenti sulla terra rossa. Il fenomeno spagnolo ha ripreso ad allenarsi da qualche giorno e dovrebbe fare il suo rientro a Madrid.

L’inizio di stagione dell’iberico ha lasciato tutti quanti a bocca aperta. L’ex numero 1 del mondo si è aggiudicato tre titoli, oltre ad aver fatto saltare il banco agli Australian Open. Rimontando due set di svantaggio a Daniil Medvedev in finale, il 35enne di Manacor si è issato a quota 21 Major superando Roger Federer e Novak Djokovic nella classifica all-time.

Rafa proverà ad allungare ulteriormente al Roland Garros, dove andrà a caccia del suo 14° sigillo. A Parigi ci sarà anche Djokovic, visto che la Francia ha deciso di abolire il pass vaccinale circa un mese fa.

Il serbo sarà chiamato a difendere il titolo conquistato l’anno scorso, quando sconfisse proprio Nadal in semifinale. In una recente conversazione su Tennis Channel, Chanda Rubin ha ammesso di essere rimasta sbalordita dal livello mostrato da Nadal nei primi mesi del 2022.

Chanda Rubin elogia Rafa Nadal

“È davvero un peccato che Rafael Nadal si sia procurato una frattura da stress ad una costola, eravamo tutti preoccupati. Ha giocato un tennis formidabile in questo avvio di stagione, nessuno se lo aspettava dopo i problemi dello scorso anno” – ha analizzato Rubin.

“C’è ancora parecchio tempo prima del Roland Garros, che è il suo grande obiettivo stagionale. Rafa farà tutto il possibile per arrivare in piena forma a Parigi. Devo ammettere che è stato bellissimo rivederlo giocare a questi livelli.

Non vedo l’ora che esordisca sulla terra battuta, essendo il suo habitat naturale” – ha aggiunto Chanda. Toni Nadal ha confidato che il rientro di suo nipote è sempre più vicino: “Mi ha detto che punta a tornare a Madrid.

Ci sono ancora 15 giorni per vedere se tutto si evolve correttamente e se potrà essere davvero competitivo. In caso contrario, non sarebbe di grande aiuto per il Roland Garros, che è il suo principale obiettivo”.

Rafael Nadal