I dubbi di Boris Becker sul ritorno di Rafael Nadal in vista del Roland Garros



by   |  LETTURE 4810

I dubbi di Boris Becker sul ritorno di Rafael Nadal in vista del Roland Garros

In questo 2022 di grandi scoperte e di inattesi vincitori, una grande costante dei primi quattro mesi è stata comunque un veterano di questo sport, Rafael Nadal. Lo spagnolo ha esordito con la vittoria al Melbourne Summer Set, prima di compiere l’impresa: vincere gli Australian Open e conquistare il ventunesimo titolo del Grande Slam, superando gli altri due rivali di sempre, Djokovic e Federer.

Dopo aver alzato il trofeo anche in Messico, stava per replicarsi anche ad Indian Wells, nel primo Masters 1000 della stagione. Tuttavia, un infortunio e un buon Fritz gli hanno tolto dalle mani l’ennesimo successo. Con questo inizio di stagione, molti hanno ritenuto il 35enne spagnolo invincibile: questo è il riassunto del pensiero di Boris Becker.

"Nadal è stato effettivamente considerato invincibile fino a quando non si è infortunato in semifinale contro l'Alcaraz, che ha giocato per oltre tre ore", ha detto Becker ai microfoni di Eurosport. Durante la semifinale di Indian Wells contro il connazionale Carlos Alcaraz, Nadal ha avuto un problema alle costole che l’hanno condizionato; un problema che anche l’ex numero uno del mondo ha avuto durante la sua carriera.

"L'ho avuto anch'io una volta. Fa molto male e ci vuole molto tempo prima che tu possa giocare di nuovo correttamente perché hai bisogno di respirare", ha detto l’ex numero uno del mondo sulla frattura da stress alle costole del vincitore degli Australian Open di quest’anno.

Boris Becker sul Roland Garros di Nadal

L’ex numero uno ha definito quindi “invincibile” il Rafael Nadal visto nei primi mesi del 2022. L’infortunio, tuttavia, ha ridimensionato tutto, in particolare l’Open di Francia.

Secondo Becker, Nadal potrebbe non essere più il favorito del Roland Garros, considerando che Nadal non ha fatto ancora il suo debutto sulla terra rossa europea. "Fino all'infortunio, era considerato il favorito del Roland Garros e ora deve rimettersi in salute e giocare le sue prime partite sulla terra battuta.

E non è ancora chiaro quando ritornerà", ha concluso Boris Becker, che il Grande Slam non l’ha mai vinto nella sua carriera.