Arnaud Clement racconta un bell'aneddoto su Rafael Nadal



by   |  LETTURE 3250

Arnaud Clement racconta un bell'aneddoto su Rafael Nadal

In attesa del ritorno in campo di Rafael Nadal, fermo per un infortunio al costato rimediato nella semifinale del Master 1000 di Indian wells, l’ex tennista e allenatore francese Arnaud Clement ha parlato del tennista maiorchino come una persona “estremamente educata”.

Intervenendo al Tennis Legend Podcast, come citato da We Love Tennis, Clement ha raccontato qualche aneddoto riguardante il 21 volte campione slam, tessendone le lodi sia come sportivo che come persona.

Il racconto di Arnaud Clement

L’ex tennista francese, finalista agli Australian Open 2001, ha parlato della grandissima educazione dimostrata da Nadal dentro e fuori dal campo.

Quello che trovo straordinario di Rafa è che è sempre stato un giocatore, con il suo entourage, [che è] estremamente educato. Viene sempre a salutare, viene a stringere la mano mentre vince i Grandi Slam, tornei ogni settimana, Masters 1000 tutto il tempo.

Non ricordo dove è stato, il giorno dopo una delle sue grandi vittorie, eravamo nella hall dell'hotel e poi lui mi vede, i nostri occhi si incontrano, gli faccio un piccolo gesto per salutarlo e poi lui attraversa tutta la sala per stringermi la mano” ha raccontato Clement.

L’ex numero 10 del mondo ha poi aggiunto: “Quindi ci rispettiamo, ma non posso dire che siamo vicini o altro, ma ecco, è Nadal, è così. È semplice, ci salutiamo sempre, in qualsiasi momento.

Che sia un momento difficile, un momento eccezionale della sua carriera o che sia stato sollecitato per decine di ore dai media di tutto il mondo poco prima e bene, questo non cambierà nulla nel suo atteggiamento, che è sempre stato lo stesso”.

Clement ha inoltre sostenuto che tenere l’atteggiamento di Nadal anche nei momenti più difficile è una caratteristica che pochi anno. “L'ho sempre trovato straordinario. Mi sono detto: 'Tu, Arnaud, penso che tu sia una persona piuttosto sana, ma se tu stessi passando per la stessa cosa che sta passando lui, avresti attraversato la sala o avresti semplicemente fatto un piccolo gesto della mano o della testa? Penso di conoscere la risposta.

Rafael Nadal è straordinario, è eccezionalmente semplice” ha concluso l’ex tennista francese.