Mike Digby è rimasto sbalordito dal dritto di Rafael Nadal



by SIMONE BRUGNOLI

Mike Digby è rimasto sbalordito dal dritto di Rafael Nadal

Rafael Nadal ha sconfitto Daniil Medvedev nella finale degli Australian Open e si è aggiudicato il 21° Slam della sua straordinaria carriera. Reduce da un lungo stop per infortunio e giunto in Australia fra mille incertezze, il fenomeno spagnolo ha realizzato una delle imprese più inaspettate dell’era moderna.

Dopo essere sopravvissuto a due autentiche battaglie contro Denis Shapovalov e Matteo Berrettini, il 35enne di Manacor ha rimontato due set di svantaggio a Medvedev nell’ultimo atto. L’iberico è riuscito ad incrinare le certezze del suo avversario proprio quando il russo sembrava ad un passo dal traguardo.

Conquistando il suo secondo titolo a Melbourne Park, Rafa ha superato Roger Federer e Novak Djokovic nella classifica all-time dei Major. Il maiorchino è diventato il quarto uomo nella storia ad essersi aggiudicato tutti gli Slam almeno due volte (insieme a Djokovic, Rod Laver e Roy Emerson).

Nadal ha vinto le prime 20 partite disputate nel 2022, una striscia che si è interrotta contro Taylor Fritz nella finale di Indian Wells. Nell’ultima edizione del podcast ‘The Tennis Files’, il noto coach Mike Digby ha confidato di essere rimasto sbalordito dal dritto di Rafa.

Mike Digby elogia i Big 3

“Sono rimasto impressionato dal dritto di Rafael Nadal, così come dal dritto di Roger Federer e dalla risposta di Novak Djokovic. Tutti e tre hanno la capacità di restare lucidi anche nei momenti di estrema pressione” – ha spiegato Digby.

“Tutti i ragazzi nella Top 200 sono ottimi giocatori di tennis. Ciascuno di loro è in grado di tirare un gran dritto, un gran rovescio, un gran servizio o una gran risposta, oltre ad essere preparatissimi dal punto di vista fisico.

I campioni sono quelli che danno il loro meglio nei frangenti decisivi. Djokovic, Nadal e Federer riescono sempre ad estrarre il coniglio dal cilindro in determinati momenti. È davvero raro che sbaglino scelta quando la palla scotta” – ha aggiunto.

Nadal si sta riprendendo da una frattura ad una costola, mentre Djokovic non ha per niente brillato a Montecarlo. Federer, operatosi per la terza volta al ginocchio, dovrebbe rientrare alla fine dell’estate o all’inizio dell’autunno.

Rafael Nadal