Fritz: "La mia popolarità è aumentata dopo aver battuto Rafael Nadal"

L’inizio di stagione di Rafael Nadal ha lasciato tutti quanti a bocca aperta

by Simone Brugnoli
SHARE
Fritz: "La mia popolarità è aumentata dopo aver battuto Rafael Nadal"

L’inizio di stagione di Rafael Nadal ha lasciato tutti quanti a bocca aperta. Il fuoriclasse spagnolo era reduce da un lungo stop per infortunio e l’anno scorso aveva giocato appena sette tornei ufficiali. Giunto a Melbourne fra mille incertezze, l’ex numero 1 del mondo ha compiuto una delle imprese più inaspettate di tutta la sua carriera.

Il 35enne di Manacor ha rimontato due set di svantaggio a Daniil Medvedev in finale, incrinando le certezze del suo avversario proprio quando il russo sembrava ad un passo dal traguardo. Come se non bastasse, l’iberico si è aggiudicato anche l’ATP 250 di Melbourne e l’ATP 500 di Acapulco.

Rafa ha vinto le prime 20 partite disputate nel 2022, raggiungendo la finale sul cemento di Indian Wells. Complice anche una frattura ad una costola, Nadal si è dovuto arrendere a Taylor Fritz ad un passo dal traguardo.

L’americano ha messo in bacheca il suo primo Masters 1000, dimostrando di aver effettuato un ulteriore salto di qualità. Ai microfoni di Tennis Channel durante il torneo di Montecarlo, Fritz ha rivelato che la sua popolarità è aumentata dopo la vittoria contro Rafa in California.

Fritz si gode la popolarità

“Il mio nome è molto più conosciuto in Europa rispetto a prima, grazie soprattutto alla vittoria contro Rafael Nadal a Indian Wells” – ha confidato Fritz.

“Sono in fiducia e sto esprimendo un gran tennis anche sulla terra battuta. Il mio obiettivo è continuare a migliorare, voglio diventare il più completo possibile” – ha aggiunto il numero 13 ATP.

In una lunga intervista per il sito dell’ATP, Casper Ruud ha reso omaggio a Nadal: “Ha la capacità di giocare ogni punto come se fosse l’ultimo della sua vita. Questa sua caratteristica emerge in maniera ancor più netta sulla terra.

Commette pochissimi errori gratuiti, mantiene il ritmo elevato e non consente ai suoi avversari di respirare. La terra è più impegnativa rispetto alle altre superfici, perché si giocano scambi più lunghi e la durata delle partite aumenta. Non appena accorci, Rafa mette i piedi in campo e ti uccide”.

Rafael Nadal
SHARE