Rios: "Carlos Alcaraz poteva battere Rafael Nadal a Indian Wells"



by SIMONE BRUGNOLI

Rios: "Carlos Alcaraz poteva battere Rafael Nadal a Indian Wells"

Questi primi mesi del 2022 hanno sancito l’ennesimo ritorno di Rafael Nadal e la definitiva esplosione di Carlos Alcaraz. Il primo ha fatto saltare il banco agli Australian Open aggiudicandosi il suo 21° Slam in carriera, oltre ad aver vinto le prime 20 partite disputate quest’anno.

La sua striscia di imbattibilità si è interrotta nella finale di Indian Wells, complice anche la frattura ad una costola. L’ex numero 1 del mondo spera di arrivare al 100% al Roland Garros, ma ancora non si sa quando giocherà il suo primo torneo sul rosso.

Il 35enne di Manacor ha sconfitto il giovane Alcaraz nella semifinale di Indian Wells, al termine di un match fortemente condizionato dal vento. Il pupillo di Juan Carlos Ferrero ha messo alle corde Rafa per buona parte dell’incontro, ma l’esperienza del maiorchino ha fatto la differenza nel terzo e decisivo set.

Il murciano ha sfruttato l’abbrivio conquistando il Masters 1000 di Miami la settimana successiva. Carlos è così divenuto il più giovane di sempre ad imporsi nel torneo della Florida. In una recente intervista al quotidiano cileno ‘La Tercera’, Marcelo Rios ha elogiato l’attitudine di Alcaraz.

Il parere di Rios su Carlos Alcaraz

“L’ho visto giocare contro Rafael Nadal a Indian Wells. Poteva vincere quella partita, ma l’esperienza di Rafa è stata decisiva nel finale. Fino all’anno scorso, Carlos Alcaraz mi sembrava molto simile a Fernando Gonzalez.

Sparava tutti i colpi come se non ci fosse un domani, esponendosi ad una miriade di errori. Adesso ragiona molto di più quando colpisce la palla e non c’è più modo di fermarlo. Ci sono delle analogie con il primo Rafael Nadal, soprattutto a livello fisico e di tenuta mentale.

Juan Carlos Ferrero sta facendo un lavoro straordinario, gliene va dato atto” – ha affermato Rios, ex numero 1 del mondo e vincitore di 18 titoli ATP. Il cileno ha attaccato duramente Novak Djokovic: “Rischia di non diventare il più grande di sempre a causa della sua scelta di non vaccinarsi. È il re della stupidità, non saprei come altro definirlo”.

Carlos Alcaraz Rafael Nadal Indian Wells