Chris Evert: "Rafael Nadal aveva bisogno di ricaricare le pile"



by   |  LETTURE 3106

Chris Evert: "Rafael Nadal aveva bisogno di ricaricare le pile"

Rafael Nadal si è fratturato una costola durante la semifinale del Masters 1000 di Indian Wells contro Carlos Alcaraz. L’ex numero 1 del mondo è poi sceso in campo per la finale contro Taylor Fritz, ma si è dovuto arrendere in due set.

L’americano si è così aggiudicato il primo Masters 1000 della sua carriera, mentre lo spagnolo ha dovuto rimandare l’appuntamento con il suo quarto sigillo in California. Il 35enne di Manacor ha visto terminare a 20 la sua striscia di partite vinte consecutivamente in questo inizio di stagione.

Reduce da un lungo stop per l’infortunio al piede, Rafa ha cominciato il 2022 come nessuno si sarebbe aspettato. Dopo aver trionfato a Melbourne (ATP 250), il maiorchino ha fatto letteralmente saltare il banco agli Australian Open.

L’iberico ha rimontato due set di svantaggio a Daniil Medvedev in finale, conquistando il suo 21° Slam e scavalcando i suoi eterni rivali (Roger Federer e Novak Djokovic) nella classifica all-time. Come se non bastasse, Nadal si è imposto anche nel prestigioso torneo di Acapulco.

La frattura alla costola lo obbligherà a saltare il Masters 1000 di Montecarlo per la prima volta dal 2005. Ai microfoni di Eurosport, Chris Evert ha analizzato nel dettaglio le prospettive di Rafa.

Chris Evert punta su Nadal

“Rafael Nadal ha iniziato la stagione in maniera formidabile, nonostante fosse reduce da un lungo periodo di stop.

Ha vinto 20 partite consecutive e si è aggiudicato gli Australian Open, acquisendo tantissima fiducia in questi mesi. Non credo che questo infortunio lo ostacolerà più di tanto in vista di Parigi” – ha spiegato Evert.

“Ogni volta che Rafa ha la chance di riposarsi, è un fatto positivo alla sua età. Non è più giovanissimo e ha speso davvero tante energie in questi primi mesi del 2022. L’esperienza gli consentirà di arrivare in buone condizioni al Roland Garros, ne sono certa.

Ha messo a dura prova il suo fisico negli ultimi 20 anni, la cosa più importante per lui adesso è rimettersi a posto” – ha continuato la leggenda della WTA.