Medina Garrigues: “Il paragone con Rafael Nadal non è positivo per Alcaraz”



by   |  LETTURE 2110

Medina Garrigues: “Il paragone con Rafael Nadal non è positivo per Alcaraz”

A soli 18 anni, Carlos Alcaraz sta già scrivendo nuove pagine di storia del tennis. Il giovanissimo talento spagnolo progredisce in maniera esponenziale e sembra che niente e nessuno riesca a frenarlo in questo momento.

Solo nel 2022, infatti, ha messo in bacheca due prestigiosi trofei come l’ATP 500 di Rio de Janeiro e il Masters 1000 di Miami conquistato recentemente, a dimostrazione della sua crescita continua. Alcaraz che, senza alcun timore, ha detto a chiare lettere di sentirsi in grado di vincere un Grande Slam nell’immediato futuro.

Chissà che, come sostenuto dalla ex tennista slovacca Daniela Hantuchova, l’occasione non possa presentarsi già al Roland Garros. Per il suo atteggiamento in campo e la fame di vittoria, l’astro nascente di El Palmar viene spesso accostato al fuoriclasse maiorchino Rafael Nadal, sua fonte di ispirazione sin da bambino.

Eppure, c’è chi come Anabel Medina Garrigues sostiene che, pur potendone trovare delle similitudini, questo continuo paragonarlo al 21 volte campione Slam non faccia bene a Carlos Alcaraz: “Lo stiamo vivendo con molto entusiasmo.

Quello che Rafa ha fatto nel corso degli anni è stato impressionante e non è positivo per Carlos che lo paragoniamo a Rafa, ma la verità è che in termini di progressione, tenendo conto della loro età, il percorso dei due è molto simile.

Nadal stesso dice, e sono d'accordo, che Carlos è molto simile a lui. Per carattere, fisico e coraggio”.

Medina Garrigues su Alcaraz: “Felici di vedere il sostituto di Nadal”

Nel prosieguo del suo encomio verso il baby-fenomeno Carlos Alcaraz, Anabel Medina Garrigues ne ha esaltato soprattutto l’ottimismo con cui egli si guarda in vista del futuro, la sua grande ambizione.

Secondo il capitano della selezione spagnola di Fed Cup, il 18enne murciano è pronto a raccogliere l’eredità di Rafael Nadal mantenendo la Spagna ai vertici della classifica mondiale. “Non ha paura e dice che vuole vincere i Grandi Slam ed essere il numero uno.

Questo ci rende molto felici nel vedere che avremo un sostituto di Nadal in cima alla classifica” , ha dichiarato Medina Garrigues. “Non significa che vincerà 20 Grand Slam, ma sarà il prossimo riferimento del tennis spagnolo.

Mi piace molto guardarlo giocare. È molto diverso da Rafa, non c'entra niente, ma ha anche un tennis molto attuale: aggressivo, potente, serve bene e gli piace colpire a rete” , ha concluso. “E gli piacciono i grandi palcoscenici. Questo rende i buoni giocatori... ancora migliori” .