Navratilova racconta un aneddoto per far capire l'umiltà di Rafael Nadal



by SIMONE BRUGNOLI

Navratilova racconta un aneddoto per far capire l'umiltà di Rafael Nadal

Rafael Nadal è stato a dir poco impressionante in questo inizio di 2022, avendo vinto le prime 19 partite disputate. L’ex numero 1 del mondo ha già messo in bacheca tre trofei, oltre ad aver trionfato agli Australian Open fra lo stupore generale.

Reduce da un lungo stop per infortunio, il fenomeno spagnolo ha realizzato una cavalcata memorabile a Melbourne Park. Rimontando due set a Daniil Medvedev in finale, il 35enne di Manacor ha intascato il 21° Major della sua straordinaria carriera (superando Roger Federer e Novak Djokovic nella classifica all-time).

Rafa è inoltre diventato il quarto uomo nella storia ad essersi aggiudicato tutti gli Slam almeno due volte (insieme a Djokovic, Rod Laver e Roy Emerson). Il maiorchino ha raggiunto la semifinale a Indian Wells questa settimana, dopo aver rischiato di uscire di scena già al secondo turno contro Sebastian Korda.

Ad attenderlo stasera ci sarà il connazionale Carlos Alcaraz, che non ha ancora perso un set nel deserto californiano. Parlando su ‘Amazon Prime Video’, Martina Navratilova ha elogiato l’incredibile umiltà del 21 volte campione Slam.

Navratilova elogia Rafa Nadal

“Rafael Nadal è disponibile con tutte le persone che gli si avvicinano” – ha esordito Martina. “L’altro giorno stava facendo la cyclette dopo aver finito di giocare e un uomo gli ha chiesto un autografo.

Parecchi giocatori non avrebbero interrotto la loro routine per firmare un autografo, ma lui è diverso da tutti gli altri. La sua disponibilità non smetterà mai di stupirmi. Cerca di accontentare tutti e non si tira mai indietro.

Se avessi il cappello, me lo toglierei” – ha continuato la Navratilova. Ai microfoni di Eurosport, Mats Wilander ha speso bellissime parole per Rafa: “Credo di non aver mai visto un atleta professionista che dimostra così tanta passione e dedizione per il proprio sport.

Nadal è così innamorato del tennis da essere disposto a provare quel dolore e quell’ansia che lo accompagnano da tanti anni. Sembra avere 16 anni invece che 36. Non si può non ammirare un fuoriclasse di questa portata”.

Rafael Nadal