Rafael Nadal lancia una frecciata a Kyrgios: "L'Atp dovrebbe rivedere le regole"



by GIUSEPPE DI LAURO

Rafael Nadal lancia una frecciata a Kyrgios: "L'Atp dovrebbe rivedere le regole"

Rafael Nadal è inarrestabile. La vittoria ai quarti di finale ai danni di Nick Kyrgios significa non solo semifinale tutta spagnola contro Carlos Alcaraz, ma anche il suo diciannovesimo sigillo consecutivo. Il maiorchino, nella conferenza stampa post gara, ha analizzato il match vinto ma anche ciò che è successo tra Kyrgios e l’arbitro.

L'australiano, infatti, si è reso protagonista di vibranti proteste nei confronti del direttore di gara "Non posso avere un'opinione chiara perché ero dalla mia parte e non ho potuto vedere cosa è successo.

Alla fine, c'è un'organizzazione che sta prendendo decisioni" -debutta il 35enne di Manacor- "Sono un collega di tutti questi giocatori. In un certo senso, ho un buon rapporto con tutti loro, anche se si tratta di Nick.

La gente può pensare che ci odiamo a causa di ciò che è successo in passato, ma non è affatto vero. In un certo senso, mi piace come personaggio”. Il ventuno volte vincitore slam però è certo su una cosa:
“Ovviamente quando si superano certe linee, diventa diverso.

Quando si permette ai giocatori di fare delle cose diventa complicata come situazione. L'ATP dovrebbe rivedere le regole perché queste situazioni accadono sempre più spesso. Non parlo della partita di oggi perché non l'ho vista", ha ribadito lo spagnolo.

Sul match:
"Penso che Nick abbia avuto un grande atteggiamento durante tutta la partita in termini di spirito di lotta. Naturalmente ha la sua personalità, il suo carattere. A volte fa cose che non mi piacciono, ma lo rispetto perché ha un carattere diverso.

Ha un diverso punto di vista e un diverso tipo di educazione. La cosa più importante è che ha cercato di fare del suo meglio, ha combattuto fino alla fine. Ha giocato un grande livello di tennis. Questo è il Nick Kyrgios che voglio vedere.

È buono per il tennis”.

E adesso c'è il derby con Carlos Alcaraz

Naturalmente durante il corso della conferenza stampa, Nadal non sapeva ancora quale sarebbe stato il suo avversario ma ha risposto così alla domanda inerente a un possibile incrocio contro Carlos Alcaraz:
"Penso che sia inarrestabile in termini di carriera.

Ha tutti gli ingredienti. Ha la passione, l'umiltà, il talento e la componente fisica. Mi ricorda in molti modi il me stesso di 17/18 anni. Sarà un grande rivale per ora e per i prossimi mesi, senza dubbio. È fantastico avere una stella nel nostro paese perché noi, gli amanti del tennis, continueremo a godere di un giocatore incredibile che lotta per i titoli più importanti per molti anni a venire”.

In semifinale, dunque, Nadal andrà a caccia della ventesima vittoria consecutiva nel derby tutto spagnolo contro colui che è stato designato da molti il suo erede.

Rafael Nadal Nick Kyrgios