La curiosa risposta di Rafael Nadal sulla sanzione ad Alexander Zverev



by GIUSEPPE DI LAURO

La curiosa risposta di Rafael Nadal sulla sanzione ad Alexander Zverev

Rafael Nadal, durante la sua prima conferenza stampa ad Indian Wells, ha avuto modo di parlare anche di ciò che è avvenuto ad Alexander Zverev durante il 500 di Acapulco. Il tennista tedesco era stato prima squalificato e poi successivamente anche sanzionato dall’Atp in quanto, durante una partita di doppio del torneo messicano, aveva chiesto al giudice di sedia di scendere per controllare se realmente la palla fosse uscita fuori.

Al rifiuto da parte del giudice, Zverev ebbe una reazione poco consona ad una partita di tennis sbattendo la racchetta contro la postazione dell’arbitro. La risposta da parte del maiorchino è stata molto particolare:
"Ho diversi punti di vista su questa situazione” -debutta- “Mi piace Sascha, ho un buon rapporto con lui e di solito ci alleniamo insieme, quindi non volevo che fosse punito severamente perché ha anche riconosciuto il suo errore e si è scusato", ha dichiarato il ventuno volte vincitore slam prima di rivelare l'altro lato del suo pensiero su questa situazione

"Bisogna creare una regola che punisca duramente i giocatori"

"D'altra parte, se non siamo in grado di controllare questo tipo di comportamento in campo e se non viene creata una regola che punisca duramente, i giocatori si sentiranno più forti e approfitteranno di questa impunità.

Il tennis dovrebbe essere un esempio per i bambini che ci guardano, e sento che maggiori sanzioni per questo tipo di cose proteggerebbero il nostro sport, gli arbitri e tutte le persone che circondano il circuito” ha concluso lo spagnolo.

Rafael Nadal debutterà ad Indian Wells, orario e giorno ancora da definire, contro l’americano Sebastian Korda il quale ha avuto la meglio di Thanasi Kokkinakis al primo turno per 6-3, 6-4. Il maiorchino è a caccia, non solo del quarto titolo stagionale su quattro tornei disputati che vorrebbe dire 21 vittorie consecutive, ma cerca anche la sua quarta gioia nel torneo californiano che l’ha visto trionfare già nel 2007, nel 2009 e nel 2013.

Rafael Nadal Alexander Zverev