Annacone su Rafa Nadal: "Ecco perché è un errore dire che è dominante solo su terra"



by GIUSEPPE DI LAURO

Annacone su Rafa Nadal: "Ecco perché è un errore dire che è dominante solo su terra"

Il famoso tecnico e analista di tennis Paul Annacone è tornato a parlare di Rafael Nadal in vista anche degli imminenti Indian Wells. L’allenatore americano ha descritto l’inizio d’anno del maiorchino come una “grande storia” e ha affermato che parlare di Nadal come di un giocatore di terra battuta è un grave errore.

“E’ così sicuro di se” -debutta l’attuale coach di Taylor Fritz- “Guardando i suoi numeri ci dicono che ha vinto 25 titoli sui campi duri. Diventa stancante parlare con la gente perché dicono che è unidimensionale ed è dominante sulla terra battuta.

Questo ragazzo può giocare su tutte le superfici. Vederlo a 35 anni, così sicuro di sé e che inizia l’anno con lo score di 15-0 penso che sia una grande storia". Rafael Nadal, grazie alla clamorosa vittoria agli Australian Open, è stato il primo tennista della storia dell’Atp ad aggiudicarsi ventuno volte i titoli del Grand Slam ed è stato il quarto, dopo Rod Laver, Roy Emerson e Novak Djokovic a vincerne almeno due in ogni Major.
Lo spagnolo ha cominciato l’anno come meglio non poteva avendo portato a casa tre titoli nei tre tornei che ha partecipato: l’Atp 250 di Melbourne Summer Set, gli Australian Open e l’Atp 500 di Acapulco.

"Ad Indian Wells condizioni ottime per Rafael Nadal"

A Tennis Channel Paul Annacone ha parlato anche del torneo californiano dove crede che il toro di Manacor possa fare altrettanto bene:
"Penso che le condizioni siano ottime per Rafa” -ha dichiarato- "È un campo duro.

La palla afferra il campo, lo attraversa un po' più lentamente una volta che la si colpisce va più velocemente in aria. Il che significa che lo spin sarà amplificato e che sarà un problema per chi si troverà dall'altra parte della rete.

Poi sappiamo quanto bene si muove“ -conclude l’ex allenatore di Roger Federer e Stan Wawrinka parlando del campione spagnolo. Rafael Nadal, che attende il vincente del primo turno tra Korda e Kokkinakis, potrebbe affrontare potenzialmente al terzo turno Evans, agli ottavi uno tra Opelka e Shapovalov, ai quarti uno tra Sinner e Ruud e in semifinale si potrebbe rinnovare la sfida con l’attuale numero uno al mondo Medvedev.

Rafael Nadal