Wally Masur parla di cosa può ottenere Rafael Nadal nel 2022



by LUCA FERRANTE

Wally Masur parla di cosa può ottenere Rafael Nadal nel 2022

Ha stupito davvero tutti nell'inizio di stagione e ora vuole continuare a farlo. Rafael Nadal si è reso protagonista nei mesi di gennaio e febbraio con gli ottimi risultati raggiunti al rientro da un lungo infortunio al piede: lo spagnolo è stato in grado di trionfare per la seconda volta agli Australian Open, sorprendendo tutti nella maratona in finale col russo Daniil Medvedev, in cui ha addirittura recuperato due set di svantaggio.

Parla l'ex numero 15 al mondo

L'ex tennista Wally Masur ha fatto alcune considerazioni sul neo vincitore del primo Grande Slam dell'annata, riportate dal sito ufficiale degli AO (torneo nel quale ha conquistato una semifinale nel 1987, così come agli Us Open dell'edizione 1993): "Non bisogna mai dubitare dei campioni, perché continuano ogni volta a mostrarti qualcosa di nuovo.

A volte quando sei pieno di aspettative, le cose non vanno per il verso giusto. Per lui invece erano basse, si stava semplicemente divertendo a tornare in campo e abbiamo visto la migliore versione in assoluto di Rafa a Melbourne" ha dichiarato.

L'australiano ha espresso il suo parere su cosa ci si può aspettare dal re della terra rossa nel 2022: "Di certo non metterò un limite a ciò che può ottenere. Non mi piace pronosticare in termini di partite che può aggiudicarsi consecutivamente, perché sembra quasi impossibile: già 15 di fila, potenzialmente 17, 18 o 19; sembra abbastanza incredibile a quel livello.

Non mi piace dire cosa può fare, però se continua a giocare così bene sul cemento..." ha sottolineato nell'intervista rilasciata. Poi ha concluso: "Dobbiamo essere un po' come Rafa: nel corso degli anni c'è stato un giocatore migliore nel vivere il presente? Il passato è finito.

Il punto successivo non è ancora arrivato. Lui è qui, proprio ora. Questo è quello che fa e ciò che conta di più. La Francia è sempre positiva per lui. Dovrà dare un ulteriore spinta al suo già incredibile passo mostrato finora quando arriverà a Parigi nel mese di maggio".

Rafael Nadal