Rafael Nadal e il torneo di Indian Wells: i cinque record che potrebbe ottenere



by GIUSEPPE DI LAURO

Rafael Nadal e il torneo di Indian Wells: i cinque record che potrebbe ottenere

Rafael Nadal ha avuto un inizio di stagione clamoroso che non si aspettava nessuno ad inizio anno, a partire da lui. Il tennista maiorchino ha vinto in tutti i tornei in cui ha partecipato fino ad ora: Melbourne Summer Set, Australian Open e Acapulco, mettendo a segno la bellezza di quindici vittorie consecutive, il suo miglior inizio di stagione da quando gioca a tennis.

Nadal adesso parteciperà al 1000 di Indian Wells, torneo che ha già vinto tre volte in carriera, 2007, 2009 e 2013, e dove sarà, senza ombra di dubbio, uno dei possibili pretendenti alla vittoria finale.

Il noto sito di tennis sportskeeda ha tracciato cinque possibili record che potrebbe ottenere il toro di Manacor in caso di successo in California.

I cinque record che potrebbe conquistare Rafa Nadal

Numero 1: diventare il tennista più anziano a vincere il Masters di Indian Wells.
Attualmente il record è di Roger Federer che ha alzato l’ultima volta il trofeo nel 2017 quando aveva 35 anni, 7 mesi e 11 giorni.

Nel caso in cui lo spagnolo riuscisse a sollevare il trofeo, supererebbe lo svizzero avendo due mesi in più. Numero 2: la più alta percentuale di vittoria al torneo di Indian Wells
Al momento in vantaggio è Novak Djokovic che vanta uno score di 50 vittorie e 9 sconfitte che vuol dire 84,75% di successi.

Nadal è subito dietro ed insegue all’84% avendone vinte 54 e perse 10. Al numero quattro del mondo “basterebbe” vincere il torneo per superare automaticamente il serbo. Numero 3: salire sul podio della storia del tennis per “miglior inizio di stagione”
Al momento Nadal è arrivato a quota 15 e, in caso di successo al primo 1000 della stagione salirebbe a quota 21 che lo permetterebbe di staccare i record personali conquistati da Pete Sampras nel 1997 e Roger Federer nel 2018 che si sono fermati a 17 e lo permetterebbe anche di avvicinarsi alla seconda posizione che è occupata da Novak Djokovic il quale, nel 2020, ottenne 26 vittorie consecutive all’inizio dell’anno.

Molto più impensabile, almeno per il momento, superare il record assoluto, siglato sempre dal tennista di Belgrado che, nell’incredibile anno del 2011 (quando arrivarono tre slam) siglò 41 vittorie consecutive.

Numero 4: seconda striscia più lunga di vittorie personali sui campi duri
Le 15 vittorie di fila conquistate da Rafael Nadal, sono arrivate tutte su cemento segnando così la terza striscia più lunga di vittorie su questa superficie della sua carriera.

Lo spagnolo potrebbe migliorare questa statistica vincendo semplicemente al debutto del master americano.
Più lontano il suo record personale stabilito nel 2013 quando vinse ben 26 partite consecutive sul cemento. Numero 5: raggiungere Novak Djokovic per trofei conquistati nei 1000
Al momento è il 34enne serbo ad essere avanti 37-36 ma Nadal potrebbe nuovamente raggiungerlo.

Insomma ci sono tutte le carte in regola per il ventuno volte vincitore slam affinché possa continuare a far bene nell’imminente torneo che disputerà e migliorare sempre di più i suoi già strepitosi record.

Rafael Nadal Indian Wells