Rafael Nadal on fire: l'annuncio ufficiale sulla partecipazione



by   |  LETTURE 9369

Rafael Nadal on fire: l'annuncio ufficiale sulla partecipazione

Rafael Nadal parteciperà all’ATP 500 di Barcellona. Il dominatore di questo inizio di stagione ha deciso di prendere parte anche al torneo di casa e l’annuncio è arrivato direttamente da parte degli organizzatori del torneo spagnolo sui profili social.

Il 21 volte campione slam è campione in carica del torneo di Barcellona, negli anni diventato la sua casa, visti i 12 titoli conquistati e le 66 vittorie su 70 ottenute nelle edizioni precedenti (soltanto Corretja, Almagro, Fognini e Thiem sono stati capaci di fermare la corsa del maiorchino nel torneo spagnolo) e sarà impegnato anche nel 2022 a difendere il titolo di campione uscente.

L’ATP 500 di Barcellona prenderà il via il 16 aprile con le qualificazioni e si concluderà il 24 aprile. E la presenza di questo Nadal nella finale di domenica 24 è cosa tutt’altro che impossibile.

L’inizio di stagione scintillante di Nadal

Il 35enne spagnolo ha iniziato la stagione stupendo una volta di più tutti gli scettici che parlavano di fase calante della carriera di Nadal.

Dopo un 2021 senza titoli dello slam e i tanti infortuni, Covid compreso, che avevano allontanato dai campi il tennista spagnolo nell’ultima parte della stagione precedente e fatto pensare che non sarebbe tornato agli stessi livelli, Nadal ha iniziato il 2022 inanellando una serie di successi consecutivi incredibile, condita dai prestigiosi trionfi al torneo 250 di Melbourne a inizio anno, agli Australian Open nell’epica finale rimontata contro Daniil Medvedev sotto di due set e nell’ATP 500 di Acapulco contro Norrie.

Il tennista maiorchino è ancora imbattuto nel 2022, avendo ottenuto 16 successi su altrettanti incontri che gli sono valsi, come detto, 3 tornei. La conquista del primo slam dell’anno in Australia gli ha inoltre permesso di raggiungere quota 21 slam in carriera e staccare di un titolo Novak Djokovic e Roger Federer.

Lo stato di forma eccezionale dimostrato nelle ultime uscite e la contemporanea assenza di Djokovic (per la sua decisione di non vaccinarsi) e di Federer (per i problemi fisici che lo tormentano da un anno a questa parte) dai prossimi tornei dello slam potrebbero permettere al campione di Manacor di allungare ancora la sua striscia di successi.