Schwartzman: "Rafael Nadal gioca ogni punto come se fosse l'ultimo"



by   |  LETTURE 2624

Schwartzman: "Rafael Nadal gioca ogni punto come se fosse l'ultimo"

Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic condividono attualmente il record all-time di Major, essendo tutti e tre a quota 20. Il serbo ha azzerato il gap che lo separava dai suoi eterni rivali grazie ad un formidabile 2021, in cui ha addirittura sfiorato il ‘Calendar Grand Slam’.

In caso di trionfo agli US Open lo scorso settembre, il 34enne di Belgrado sarebbe diventato il secondo uomo nell’Era Open dopo Rod Laver ad aggiudicarsi tutti e quattro gli Slam nello stesso anno. Nole ha chiuso la stagione in vetta al ranking ATP per la settima volta nella sua carriera, staccando definitivamente il suo idolo Pete Sampras in questa speciale classifica.

Federer si è operato al ginocchio per la terza volta negli ultimi 18 mesi, mentre Nadal ha dovuto fare i conti con un problema cronico al piede. Il 35enne di Manacor è risultato positivo al Coronavirus pochi giorni fa e la sua presenza agli Australian Open 2022 è in forte dubbio.

Nel corso di una lunga intervista a ‘Filo News’, Diego Schwartzman ha analizzato i punti di forza di ciascuno dei Big 3.

Schwartzman passa in rassegna i Big 3

“Per quanto riguarda Novak Djokovic, ciò che lo rende superiore a tutti gli altri è la sua capacità di mantenere alto il ritmo cambiando continuamente la direzione dei suoi colpi.

Non è facile tenere il suo ritmo per tutta la durata del match, è questa la sua grande forza” – ha spiegato Diego. “Rafael Nadal è il giocatore che ti incute più timore quando lo affronti.

Sulla terra è quasi impossibile gestire l’intensità dei suoi colpi, finisci nella sua morsa e non riesci a venirne fuori. Roger Federer è più rilassato e a volte ti concede dei game senza spremersi troppo.

Quando scendi in campo contro Nadal, hai la sensazione che voglia aggiudicarsi ogni singolo punto. Gioca tutti i punti come se dal loro esito dipendesse la sua carriera” – ha aggiunto Schwartzman. Con Federer ai box e Nadal e Djokovic in dubbio, gli Australian Open 2022 potrebbero svolgersi senza nessuno dei Big 3 (sarebbe la prima volta dal 1999).