Corretja: "Penso che Rafael Nadal abbia ancora un colpo in canna"



by   |  LETTURE 1900

Corretja: "Penso che Rafael Nadal abbia ancora un colpo in canna"

Rafael Nadal non sta vivendo il momento migliore della sua carriera. L’ex numero 1 del mondo, che ha disputato appena sette tornei ufficiali nel 2021, è rientrato nell’esibizione di Abu Dhabi per testare il suo piede dopo uno stop così lungo.

L’ultima partita giocata dallo spagnolo risaliva infatti al torneo di Washington, dove era parso chiaro a tutti quanto il maiorchino fosse in difficoltà dal punto di vista fisico. Il 35enne di Manacor si è presentato negli Emirati Arabi senza troppe aspettative, rimediando un paio di sconfitte contro Andy Murray e Denis Shapovalov.

Pur ostentando la solita grinta, Rafa è sembrato molto arrugginito e ben lontano da una condizione accettabile. Non a caso, il 20 volte campione Slam aveva messo in dubbio la sua presenza agli Australian Open 2022. Come se ciò non bastasse, di ritorno da Abu Dhabi, Nadal ha scoperto di aver contratto il Coronavirus.

A questo punto, la sua partecipazione all’Happy Slam è davvero improbabile. Ospite d’onore in occasione dei ‘Padel Awards’, Alex Corretja ha risposto ad alcune domande sul futuro di Rafa.

Il parere di Corretja su Nadal

“Se penso che Rafael Nadal possa tornare competitivo dopo un simile infortunio? Rafa si ritirerà con la reputazione di un vincente, indipendentemente da come andranno le cose nei prossimi mesi” – ha dichiarato Corretja.

“Dovrà valutare molto bene cosa fare il prossimo anno. Trattandosi di Nadal, hai sempre la sensazione che abbia ancora un colpo in canna per realizzare qualcosa di grandioso. Non si può dubitare di una leggenda come lui, anche se è reduce da un infortunio molto serio.

Sono fiducioso che possa ancora vincere un titolo Slam prima del ritiro. Per quanto riguarda il ranking, non credo che gli interessi più di tanto. È già stato numero 1 tante volte, quindi non è una priorità per lui” – ha aggiunto.

Il 13 volte campione del Roland Garros non ha ancora fissato il suo calendario: “Devo avere una flessibilità totale a livello di programmazione. Analizzerò le mie opzioni in base alla mia evoluzione e vi terrò informati”.