Verdasco: "Persino uno come Rafael Nadal avrebbe potuto fare di più"



by   |  LETTURE 3009

Verdasco: "Persino uno come Rafael Nadal avrebbe potuto fare di più"

Fernando Verdasco è ormai uno dei veterani del circuito ATP, ma sono in tanti a ricordare con piacere il suo glorioso passato. L’ex numero 7 del mondo sta facendo fatica a ritrovare una condizione fisica accettabile e il suo ranking la dice lunga sulle difficoltà con cui ha dovuto fare i conti nell’ultimo anno.

Accompagnato dalla sua famiglia, ‘Nando’ è stato impegnato questa settimana nel Challenger di Alicante, dove non è riuscito ad andare oltre gli ottavi. Il 37enne iberico è stato a lungo riconosciuto come il giocatore più talentuoso del suo paese, anche al di sopra di sua maestà Rafael Nadal.

Nel corso di una lunga intervista esclusiva a Punto de Break, Verdasco ha effettuato una sorta di viaggio nel tempo ripercorrendo le tappe più significative della sua illustre carriera. Il tennista madrileno si è aggiudicato sette titoli nel circuito maggiore, l’ultimo dei quali sulla terra rossa di Bucarest cinque anni fa.

Negli Slam, il suo miglior risultato è stata la semifinale raggiunta agli Australian Open nel 2009 (persa al fotofinish contro Nadal). Ha centrato l’obiettivo dei quarti sia a Wimbledon che agli US Open, mentre al Roland Garros non si è mai spinto oltre gli ottavi.

Verdasco tra passato e futuro

“Se sono il giocatore spagnolo più talentuoso di quest'epoca? Credo che questo dipenda molto da chi lo afferma. Alcuni diranno che Feliciano Lopez ha più talento, altri invece sceglieranno Rafael Nadal.

In Spagna abbiamo avuto la grande fortuna di avere diverse generazioni di enorme talento. Gli stranieri tendono a descriverci come gladiatori, fortissimi fisicamente e indomiti. Nadal ha vinto 1000 volte il Roland Garros, che è il torneo più duro di tutti dal punto di vista fisico e mentale” – ha spiegato Verdasco.

Fernando si è spesso sentito dire che avrebbe potuto fare di più nella sua carriera. “Tutti hanno dei rimpianti, è inutile nasconderlo. Se Nadal avesse fatto ancora di più nella sua carriera, ora avrebbe 25 Slam in bacheca? Criticare è sempre facile e molti non vedono l’ora di farlo, ma io mi sento orgoglioso di ciò che ho realizzato”.