Swiatek racconta il suo allenamento con Rafael Nadal a Parigi



by   |  LETTURE 2798

Swiatek racconta il suo allenamento con Rafael Nadal a Parigi

Rafael Nadal è una leggenda senza tempo che ha riscosso bagni di folla in ogni angolo del mondo. Il fuoriclasse spagnolo non è riuscito ad essere protagonista come avrebbe voluto nel 2021, a causa di un problema al piede che ha condizionato buona parte della sua stagione.

L’ex numero 1 ATP ha iniziato ad accusare un forte dolore nel corso del Roland Garros, dove è stato obbligato alla resa da Novak Djokovic in semifinale. Il maiorchino si è preso un paio di mesi di riposo saltando sia Wimbledon che le Olimpiadi di Tokyo, ma il suo tentativo non ha prodotto gli effetti auspicati.

Il 35enne di Manacor ha fatto una breve apparizione sul cemento di Washington, ma è parso chiaro fin da subito come il piede non fosse guarito. Qualche giorno più tardi, il 20 volte campione Slam ha annunciato la decisione di chiudere anzitempo il suo 2021.

Gli appassionati di tennis sanno perfettamente che Iga Swiatek è una grande estimatrice del fenomeno iberico. Il suo sogno di allenarsi con Rafa si è avverato proprio quest’anno al Roland Garros. Intervistata da Tennis Channel dopo aver liquidato facilmente Petra Martic a Indian Wells, la polacca ha ribadito la sua enorme ammirazione per Nadal.

Swiatek rende omaggio a Rafa Nadal

“È stato bellissimo poter scambiare due palle con Rafael Nadal durante il Roland Garros, anche se è ovvio che non stesse giocando al 100%. Ero super eccitata” – ha raccontato Swiatek.

“Il mio livello di stress era alle stelle, dato che non sapevo se sarei riuscita a parlare con lui normalmente oppure se avrei balbettato per l’emozione. Ho avuto la conferma che è un ragazzo normalissimo e che il successo non lo ha minimamente cambiato.

Quanto si è impegnato contro di me? Penso che – quando giocavamo dal centro del campo – i suoi colpi avessero un’intensità abbastanza simile a quella che utilizza in partita, infatti ho potuto sperimentare il suo topspin.

Nel momento in cui abbiamo iniziato a cercare gli angoli, di sicuro non ha tirato al massimo” – ha aggiunto Iga.