Rafa Nadal mantiene un importantissimo record nel 2021



by   |  LETTURE 2756

Rafa Nadal mantiene un importantissimo record nel 2021

Rafael Nadal ha scritto indubbiamente diverse pagine della storia del tennis coi suoi incredibili successi in passato e nel recente presente. Il suo pensiero in quest'ultimo periodo si è concentrato alla gestione del suo fisico, per continuare a restare competitivo nel circuito ancora per un po’ di anni.

La condizione, non al top dopo le grandi fatiche del Roland Garros, lo ha costretto a saltare le tappe di Wimbledon e delle Olimpiadi di Tokyo, poi un fastidiosissimo infortunio al piede sinistro lo ha tenuto lontano dai campi per la restante parte della stagione, con una brevissima parentesi nel torneo di Washington.

Insomma, un 2021 molto sfortunato per lo spagnolo, che ha comunque conservato la quinta posizione nel ranking Atp, grazie anche alla classifica ‘parzialmente congelata’ per via della pandemia. Il tennista 35enne, coi risultati raggiunti, sarebbe comunque qualificato in questo momento alle prossime Finals di Torino, a dimostrazione di come il nativo di Manacor è riuscito sempre a lasciare il segno in ogni annata, anche se è meno evidente e marcato rispetto ad altre grandi stagioni.

Nadal e un primato che resta nelle sue mani

Il vincitore di 20 titoli del Grande Slam (un Australian Open, 13 Open di Francia, 2 Wimbledon e 4 Us Open), stesso numero dei rivali di sempre sul campo Roger Federer e Novak Djokovic, ha mantenuto e consolidato un record importantissimo in questi mesi, nonostante un anno sfortunato e pieno di inconvenienti fisici.

Col trionfo a Barcellona e agli Internazionali Bnl d’Italia, Rafa è ancora il tennista col maggior numero di stagioni consecutive nelle quali ha vinto almeno un titolo Atp. La striscia è aperta dal 2005 ed è salita a quota 17 in totale, una in più del serbo Nole, che ha cominciato il suo costante andamento un anno più tardi dell’iberico (2006) e confermandolo ampiamente quest’anno col successo nei primi tre Slam.

Nadal dovrà ora rimettersi in sesto per tornare ai livelli che ha abituato i suoi tanti fan nel 2022. Il primo appuntamento potrebbe essere gli Australian Open nel mese di gennaio, seppur l'attenzione dell’atleta sarà naturalmente rivolta alle competizioni più prestigiosi su terra rossa.