Mouratoglou mette a confronto Serena Williams e Rafael Nadal



by   |  LETTURE 1874

Mouratoglou mette a confronto Serena Williams e Rafael Nadal

Il tentativo di Serena Williams di conquistare il suo 24° titolo del Grande Slam per eguagliare Margaret Court ha assunto i connotati di una maledizione negli ultimi anni. La fuoriclasse americana non scende in campo da Wimbledon, quando un infortunio (a seguito di una rovinosa caduta sul Centre Court) l’ha obbligata a ritirarsi già al primo turno.

Con il passare dei mesi, diventa sempre più improbabile che Serena riesca a trovare le due settimane perfette contro avversarie giovani e agguerrite. Le recenti esplosioni di Fernandez e Raducanu sono l’ennesimo indizio del ricambio generazionale in atto, che non depone certo a favore della Williams.

A dispetto di una carriera ai limiti della fantascienza, non sono mancati i momenti di crisi per la statunitense. Nel corso di una recente intervista ai microfoni di ‘AFP’, Patrick Mouratoglou ha ricordato gli inizi della sua collaborazione con Serena.

Quando l’allenatore francese è entrato nel suo team, l’ex numero 1 del mondo aveva appena subito una durissima sconfitta al primo turno del Roland Garros nel 2012. Al pari di Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic nel tennis maschile, anche la Williams ha ritrovato le motivazioni per tornare a brillare.

Mouratoglou e la rinascita di Serena Williams

“All’inizio della nostra collaborazione, era evidente che le mancasse fiducia. Non era la solita Serena Williams, stava attraversando un momento complicato” – ha spiegato Mouratoglou.

Dopo aver raggiunto le semifinali a Wimbledon 2012, Serena era certa di tornare in terza posizione nel ranking WTA (avrebbe poi vinto il torneo battendo Radwanska in finale). “Ero al ristorante e lei si è avvicinata con un sorriso dicendomi: ‘Qualunque sarà l’esito del torneo, da lunedì sarò nuovamente la numero 3 al mondo.’ Io ero sorpreso che lei lo trovasse fantastico, visto che non era quello il nostro obiettivo.

Passata qualche ora, ha capito che bisognava puntare al numero 1”. Fra il 2014 e il 2015, Serena ha letteralmente sbaragliato la concorrenza negli Slam ed è tornata a conquistare il Roland Garros. “Quell’anno non ha perso nemmeno una partita sulla terra battuta.

Ha trionfato a Charleston, Madrid, Roma, Roland Garros e Bastad. Neppure Rafael Nadal ha mai realizzato un’impresa simile” – ha chiosato Mouratoglou.