Ruud: "Troppo spesso ci si dimentica delle due vittorie di Rafael Nadal a Wimbledon"



by   |  LETTURE 2823

Ruud: "Troppo spesso ci si dimentica delle due vittorie di Rafael Nadal a Wimbledon"

Rafael Nadal è senza dubbio il più grande tennista di sempre sulla terra battuta, oltre ad aver vinto sette titoli dello Slam al di fuori del Roland Garros. Un infortunio al piede ha limitato il fenomeno spagnolo ad appena sette tornei ufficiali nel 2021, conclusosi anzitempo dopo la sfortunata campagna Washington.

Il principale obiettivo del 35enne maiorchino era ovviamente il Roland Garros, ma la sua corsa è terminata in semifinale per mano di Novak Djokovic. L’ex numero 1 del mondo, obbligato a saltare Wimbledon e le Olimpiadi di Tokyo, ha compreso la necessità di un periodo di riposo per tornare competitivo nel 2022.

Qualche settimana fa, il veterano di Manacor ha annunciato di essersi sottoposto ad un piccolo trattamento al piede. Tra i numerosi giocatori che si ispirano a Rafa figura anche Casper Ruud, in piena corsa per accedere alle ATP Finals di Torino.

Pur avendo iniziato la carriera come specialista della terra, il norvegese è migliorato tantissimo sul cemento negli ultimi mesi. I risultati ottenuti a Toronto, Cincinnati e San Diego stanno lì a testimoniarlo.

In una recente intervista per il sito dell’ATP, Casper ha analizzato l’influenza di Nadal sul suo modo di giocare.

I progressi di Ruud sul cemento

“Rafael Nadal è l’esempio perfetto, così come Dominic Thiem.

Sono i due giocatori a cui mi sono ispirato maggiormente negli ultimi anni” – ha confidato Ruud. “Nadal e Thiem sono sempre stati descritti dalla stampa come grandissimi specialisti della terra rossa, ma troppo spesso ci si dimentica che Rafa ha vinto due volte il torneo di Wimbledon, dimostrando che è possibile per quelli come noi giocare bene su ogni superficie.

Nadal è il tennista che ho osservato maggiormente, soprattutto quando ho dovuto imparare a gestire la transizione dalla terra al cemento” – ha aggiunto. Il 13 volte campione del Roland Garros si è tolto parecchie soddisfazioni anche sul cemento, avendo messo in bacheca dieci Masters 1000.

Thiem, dal canto suo, ha conquistato il suo unico Slam sul veloce degli US Open e il suo primo Masters 1000 a Indian Wells.