Schwartzman ricorda la vittoria contro Nadal agli Internazionali BNL d'Italia



by   |  LETTURE 4186

Schwartzman ricorda la vittoria contro Nadal agli Internazionali BNL d'Italia

Diego Schwartzman non gioca un match nel Tour ATP dalla sconfitta subita al terzo turno di Wimbledon contro Marton Fucsovics. A differenza di molti suoi colleghi, l’argentino ha però partecipato alle Olimpiadi di Tokyo sia in singolare che in doppio.

Nel primo caso ha disputato tutto sommato un ottimo torneo e ha perso solo con Karen Khachanov, che ha poi vinto la medaglia d’argento, agli ottavi di finale; nel secondo ha invece subito lasciato il torneo insieme a Facundo Bagnis.

Schwartzman ripartirà dal National Bank Open, dove è stato sorteggiato nella parte basse del tabellone insieme a Rafael Nadal. Il suo cammino potrebbe incrociarsi con quello del campione spagnolo ai quarti di finale.

Schwartzman: "Battere Nadal a Roma è stato speciale"

Ricordando la vittoria ottenuta agli Internazionali BNL d’Italia contro Nadal lo scorso anno, Schwartzman ha ricordato i risultati raggiunti negli eventi Masters 1000 al sito ufficiale dell’ATP.

“Scelgo Roma come Masters 1000 preferito, perché ho fatto davvero bene lì negli ultimi due anni e amo la città. Vittoria con Nadal? Non stavo giocando il mio miglior tennis dalla ripartenza del Tour e sono arrivato a quella partita con Rafa con la speranza di provare a giocare un buon tennis e sentirmi bene in campo.

Poi sono stato in grado di giocare il mio miglior tennis di sempre. Quella partita è stata speciale. Sono riuscito a sfruttare tutte le opportunità che lui mi ha concesso nel corso del match. È stata una partita perfetta e ovviamente battere Rafa sulla terra è stato speciale.

Mi piacerebbe vincere il torneo di Monte Carlo. Un evento storico, anche per gli argentini. Noi amiamo questo torneo, forse un giorno riuscirò a vincerlo” . Schwartzman si è poi soffermato sul suo debutto in un torneo Masters 1000, avvenuto nel 2015 a Indian Wells.

“È stato un match speciale contro Jerzy Janowicz. Sapevo che avrei potuto trovare al secondo turno Roger Federer. Vinsi 7-6 al terzo set, ero molto nervoso alla fine e ricordo che lui giocò davvero bene quella volta.

Il mio sogno è proprio quello di battere un campione come Roger nella finale di Indian Wells” .