Harris ferma Nadal: "È una delle vittorie più importanti della mia carriera"



by   |  LETTURE 4838

Harris ferma Nadal: "È una delle vittorie più importanti della mia carriera"

Lloyd Harris non ha avuto paura di osare e ha ottenuto la vittoria più prestigiosa della sua carriera al torneo ATP 500 di Washington. Il sudafricano ha sconfitto in tre set Rafael Nadal agli ottavi di finale giocando un tennis aggressivo e mostrando un grande coraggio nei momenti chiave della partita.

Harris ha infatti brekkato Nadal sul 5-4 nel terzo set e sfruttato il match point in risposta colpendo un fantastico lob.

Le dichiarazioni di Harris dopo la vittoria contro Nadal

“È stato un giorno davvero speciale.

Avevo già ottenuto alcune grandi vittorie nel corso della mia carriera, ma per battere un 20 volte campione Slam, soprattutto davanti a un pubblico e un'atmosfera così incredibili, ci vuole sicuramente qualcosa di molto speciale .

È sicuramente una delle vittorie più importanti della mia carriera. Onestamente penso di aver giocato molto bene oggi. Sono riuscito a rimanere sempre in lotta e a mantenere la calma, e l'ho fatto solo grazie al mio gioco.

Ho mostrato un ottimo livello per tutta la partita, dal primo all'ultimo scambio. Dal punto di vista del tennis, so di aver fatto molte cose bene. Penso che sia stata una bella battaglia, di alta qualità, ma non è stato facile per me.

È stata anche una partita molto fisica, lui è un toro, quindi sono molto contentodi questo risultato. Nishikori ai quarti di finale? La mia prossima partita contro Kei non sarà sicuramente più facile di quella con Nadal, dato che anchelui è un avversario molto duro.

Abbiamo disputato una partita molto dura al torneo di Dubai quest'anno, dove fortunatamente sono riuscito a vincere. Ho visto la sua ultima partita e sta giocando davvero bene.Kei gioca un tennis molto aggressivo e cercherà di mettermi molto pressione nei suoi turni di risposta.

Sarà una vera battaglia, questo è certo, Quindi non vedo l'ora. Adesso è il momento di riposarsi e di essere pronti per domani, non vedo davvero l'ora di scendere in campo” .