Opelka si sbilancia: "Rafael Nadal è il più grande di tutti"



by   |  LETTURE 5957

Opelka si sbilancia: "Rafael Nadal è il più grande di tutti"

Dopo aver vinto il torneo ATP 250 di Atlanta in doppio con Jannik Sinner, Reilly Opelka ha fatto il suo esordio al Citi Open. Il tennista americano ha sconfitto con il punteggio di 7-6( 1) , 6-3 Daniel Elahi Galan e questa sera affronterà John Millman per guadagnare l’accesso ai quarti di finale dell’evento di casa.

In conferenza stampa, Opelka ha parlato del suo stato di forma e della presenza di Rafael Nadal a Washington. Il campione spagnolo ha saltato il torneo di Wimbledon e le Olimpiadi di Tokyo per recuperare al 100% dal punto di vista fisico e giocarsi le sue possibilità nel corso del Tour americano, che si chiuderà con l’ultimo Slam dell’anno: lo US Open.

Opelka elogia Rafael Nadal

“Esordio a Washington? La prestazione non ha rispettato le mie aspettative, soprattutto nel secondo set, dove ho messo in campo una percentuale molto bassa di prime pale. Ho invece giocato molto bene dalla linea di fondo e ho colpito molto bene con il dritto.

Il mio dritto è migliorato molto negli ultimi mesi, ho apportato un cambiamneto tecnico abbastanza significativo. Penso che questo cambierà il mio stile di gioco. Partita con Nadal a Roma? Con il mio stile di gioco, purtroppo, non c'era molto da fare.

Il semplice fatto di affrontare Rafa è stato grandioso, lui è il più grande e stava giocando sul suo campo. È sempre stato il mio giocatore preferito, mi sono vestito come lui due volte ad Halloween, quindi affrontare una leggenda come lui è stato fantastico.

Volevo vincere ovviamente, ma il rispetto che provo per lui è enorme. Siamo cresciuti idolatrando questi giocatori, ma affrontarli è una cosa completamente diversa. Ho il massimo rispetto per Rafa, è il più grande, era il mio giocatore preferito e lo sarà sempre, ma il giorno in cui ci siamo affrontati a Roma sono sceso in campo per batterlo”.