Gasquet su Nadal: "È frustrante aver sempre perso contro di lui"



by   |  LETTURE 5857

Gasquet su Nadal: "È frustrante aver sempre perso contro di lui"

Richard Gasquet ha incontrato Rafael Nadal ben 16 volte in carriera, la prima nel circuito maggiore si è giocata nel 2004 in Portogallo, e in nessuna di queste occasioni è riuscito a batterlo. La statistica si fa ancora più interessante se si analizza nello specifico la differenza set.

Il francese ha portato a casa un set solo in quattro partite, l’ultima nel 2008. Nelle uniche due sfide disputatesi al Roland Garros, Gasquet ha infine raccolto le briciole vincendo in totale solo 16 game. Il francese ha parlato della prossima partita con Nadal in conferenza stampa.

Gasquet sulla prossima partita con Nadal

“È fantastico giocare di nuovo contro di lui. Ricordo ancora la prima volta che ci siamo affrontati a Parigi nel 2005. Era una giornata molto calda: c’erano circa 33/34 gradi.

Dopo quell’incontro, dissi a mio padre che Rafa avrebbe vinto il Roland Garros. Ho capito subito che sarebbe diventato un tennista incredibile, soprattutto sulla terra. Si vedeva già all’epoca che era un ragazzo diverso dagli altri.

Da quel momento è migliorato molto ed è diventato il migliore di tutti i tempi. Voglio giocare una grande partita contro di lui, voglio divertirmi e fare del mio meglio. Abbiamo entrambi 35 anni ed è vero che non siamo allo stesso livello, ma spero di godermi l’esperienza.

16-0 nei precedenti? È frustrante aver sempre perso contro Rafa. Giocare contro di lui al Roland Garros non è facile, ma voglio fare una buona partita ed essere al 100% . La diagonale sul rovescio è il mio punto forte, ma lui di solito tira la palla alta e con il mancino annulla il mio colpo migliore.

Ecco perché non sono mai riuscito a batterlo. A Monte Carlo e Madrid non ha giocato al livello che tutto ci aspettavamo. A Roma, invece, in finale contro Novak Djokovic, abbiamo visto una delle sue migliori versioni. Un Nadal che recupera tutto e gioca con grande intensità.

È stato fantastico vederlo vincere ancora un torneo così importante sulla terra battuta. È lui il favorito per il titolo a Parigi” .