"Giocare contro Nadal al Roland Garros sarebbe stato il mio sogno"



by   |  LETTURE 4575

"Giocare contro Nadal al Roland Garros sarebbe stato il mio sogno"

Bjorn Borg è stata la prima stella adolescente del tennis moderno, irrompendo sulla scena nel 1972 e vincendo i suoi primi titoli nel 1974, incluso il Roland Garros. All'età di 22 anni alla fine del 1978, lo svedese aveva già conquistato quasi 40 titoli ATP e sei Slam, spalancandosi la strada verso l’immortalità tennistica.

Alla fine del 1980, Bjorn era già una leggenda e uno dei migliori giocatori di sempre nonostante avesse compiuto solo 24 anni a giugno, e ci si poteva solo immaginare come sarebbe stata la sua carriera quando ne avrebbe compiuti 30!

Bjorn era la figura dominante sia su terra battuta sia su erba e uno dei giocatori più duri da battere sui campi veloci outdoor e anche indoor, con un'incredibile resistenza e una forma fisica spaventosa che finiva per sgretolare tutti i suoi avversari con una straordinaria regolarità.

Stanco e logoro di viaggiare e competere, Bjorn decise di prendersi una pausa nel 1982 e non tornò mai completamente, cristallizzando il suo palmares a 11 trofei Major e oltre 60 titoli ATP. Lo svedese ha vinto sei volte il Roland Garros tra il 1974 e il 1981, essendo il secondo giocatore di maggior successo a Parigi nell'Era Open dietro naturalmente a Rafael Nadal.

In una recente intervista, Borg ha ammesso che gli sarebbe piaciuto affrontare Rafa al Roland Garros nei loro momenti migliori, conscio che probabilmente avrebbe perso ma desiderando comunque la possibilità di sfidare lo spagnolo.

"Penso che il tennis sia cambiato molto negli ultimi due decenni; i giocatori oggi colpiscono la palla molto più forte. Quando vedo giocare mio figlio Leo – dice Borg - capisco quanto sia difficile ottenere buoni risultati, con così tanti rivali di alto livello, già dai tempi dei tornei juniores.

Il tennis è uno degli sport più fantastici al mondo e lo amo. “Oggi puoi colpire con più topspin, ed era completamente diverso in passato – prosegue l’ex campione svedese - Per farti largo nel tennis, devi saper fare tutto: muoverti bene e capire come colpire un diritto, un rovescio, una volée e un buon servizio.

Inoltre, devi avere un grande cuore e ottime motivazioni. Non puoi dire come si svilupperà la tua carriera, ma devi sempre sognare grandi traguardi e giocare con determinazione e voglia. Borg su Nadal aggiunge: “Mi sarebbe piaciuto giocare con Rafa Nadal al Roland Garros.

È stato il miglior giocatore di sempre sulla terra battuta, e il mio più grande desiderio sarebbe stato quello di giocare contro di lui a Parigi quando siamo entrambi al top delle nostre possibilità. Sono sicuro che mi avrebbe battuto, ma sarebbe stata una grande sfida”.