Rafael Nadal rivela le sue sensazioni sul rush finale della Liga



by   |  LETTURE 2613

Rafael Nadal rivela le sue sensazioni sul rush finale della Liga

Rafael Nadal ha conquistato il suo primo titolo stagionale la scorsa settimana in quel di Barcellona, riscattando così il passo falso a Montecarlo che aveva fatto sorgere qualche preoccupazione tra i suoi fan. Il fenomeno spagnolo sarà la prima testa di serie a Madrid, dove andrà in scena il secondo Masters 1000 sulla terra rossa.

Il 20 volte campione Slam ha infatti beneficiato del forfait di Novak Djokovic alla Caja Magica, un’assenza sorprendente come ha ammesso anche il direttore del torneo Feliciano Lopez. L’iberico e il serbo partiranno ancora una volta favoriti al Roland Garros, che scatterà con una settimana di ritardo per via della complessa situazione sanitaria in Francia.

Il maiorchino proverà ad aggiudicarsi il suo 14° trofeo a Parigi, mentre il numero 1 ATP desidera vendicare la batosta subita nella finale della passata edizione. I tifosi di Nadal conosceranno sicuramente la sua enorme passione per il calcio, essendo un grande tifoso del Real Madrid.

Nonostante sia quasi sempre impegnato in giro per il mondo, il 34enne di Manacor cerca di seguire con costanza le partite dei ‘Blancos’. Rafa potrebbe essere coinvolto anche nell’inaugurazione del nuovo Santiago Bernabeu all’inizio del 2022.

Nadal: "La corsa al titolo è emozionante quest'anno"

“Mi piacerebbe se il Real Madrid fosse in grado di acquistare Erling Haaland o Kylian Mbappe. Credo che entrambi abbiano le carte in regola per adattarsi perfettamente al sistema del Real” – ha confidato Nadal in un’intervista a ‘El Espanol’.

La corsa al titolo della Liga è incertissima quest’anno, con quattro squadre racchiuse in appena tre punti. “La lotta per il campionato è emozionante, ci sono quattro squadre che possono benissimo conquistare il trofeo.

Il Siviglia si è unito alla corsa, bisogna dargli credito per questo” – ha analizzato Rafa. Nel recupero andato in scena giovedì, il Barcellona si è fatto rimontare dal Granada sciupando l’opportunità di salire in vetta.

“Non mi piace dire soltanto che il Barcellona ha perso. Vorrei sottolineare i meriti del Granada, che ha dimostrato di meritare la vittoria su un campo difficile” – ha chiosato il 13 volte campione del Roland Garros.