Nadal spiega i motivi delle 'urla di rabbia' durante il match contro Rublev



by   |  LETTURE 7002

Nadal spiega i motivi delle 'urla di rabbia' durante il match contro Rublev

La vittoria di Andrey Rublev su Rafael Nadal ha colto di sorpresa tutti gli appassionati di tennis e gli addetti ai lavori. Il giovane russo è in rampa di lancio da mesi, ormai consolidato Top Ten, ma davvero in pochi avrebbero scommesso sul fatto che la prima vittoria di Rublev su Nadal fosse arrivata sulla terra battuta, in questi Quarti di Finale del Masters 1000 di Montecarlo.

Rafael Nadal è arrivato a Montecarlo direttamente dopo aver giocato l'ultimo match agli Australian Open, circa due mesi fa e così come per il grande rivale di Rafa, Novak Djokovic, gli addetti ai lavori hanno parlato dell'assenza dai campi per tanto tempo come una possibile causa della vittoria di Rublev.

Questo è stato uno degli argomenti di discussione nel corso della conferenza stampa.

Le parole di Nadal in conferenza

In conferenza stampa il venti volte vincitore di titoli del Grande Slam Rafael Nadal ha parlato cosi riguardo questa cosa: "Ho giocato solo provando a metterla in campo, non trovo un significato chiaro a tutti questo e devo lavorare molto per migliorare.

Il mio modo di giocare non era adatto per scalfire i colpi di Rublev. Alla fine non ho giocato bene e questo riassume la mia sconfitta. Ha inciso l'inattività? Non c'è bisogno di trovare scuse, ero pronto ed avevo fatto una buona preparazione, mi sentivo in grado di vincere questo torneo, ma contro Rublev non è andata bene ed è stata uns giornata storta.

Ho vissuto condizioni difficili per la maggior parte del match. Le urla durante il match? Era tutto davvero frustrante, all'ennesimo rovescio sbagliato ho urlato, ero stufo di sbagliare e non trovavo una ragione ai miei errori.

Ho combattuto fin quanto fosse possibile, sono riuscito a vincere il secondo set ma alla fine non era una buona giornata oggi e sono stato così eliminato" La prossima settimana Rafa tornerà in campo per il torneo di Barcellona e continuerà il lavoro in vista del principale obiettivo stagionale, ovvero il Roland Garros.