Le parole di Rafael Nadal in conferenza stampa dopo l'accesso ai Quarti



by   |  LETTURE 4025

Le parole di Rafael Nadal in conferenza stampa dopo l'accesso ai Quarti

Continua senza patemi il cammino di Rafael Nadal al torneo Atp di Montecarlo. Lo spagnolo ha battuto in maniera netta e molto rapida il bulgaro Grigor Dimitrov, lasciandogli un risicato doppio 6-1 in meno di un'ora di gioco; con l'eliminazione di Novak Djokovic ora Rafa è nettamente il favorito alla vittoria del torneo ed al prossimo turno avrà il primo vero 'banco di prova' nel torneo visto che sfiderà il tennista russo Andrey Rublev, reduce dalla maratona vinta contro Roberto Bautista Agut.

Al termine del match Nadal ha trattato di tanti temi.

Nadal parla nel post partita

In conferenza stampa lo spagnolo ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Se ho bisogno di adattarmi al passaggio da cemento a terra? Sono sempre concentrato su ciò che può accadere, anche in quei giorni dove sembra che tutto gira bene e che le cose funzionano come vuoi, do il massimo e ho il massimo rispetto per chiunque sia il mio avversario.

Ogni mio rivale ed ogni torneo sono una storia diversa per me. Sono sempre concentrato al massimo e devo dire che in questo torneo mi sento abbastanza bene. In generale quando ti alleni bene tutto va per il meglio, a volte però può anche il contrario.

Nello sport ogni situazione può cambiare rapidamente e quindi devi essere pronto ad accettare quei cambiamenti. Dimitrov ha giocato male? Si, è stato peggio del solito, in passato abbiamo avuto grandi battaglia e questa volta non è andata così.

Andava troppo fuori ritmo e forse era troppo aggressivo, mi dispiace per lui che ha giocato una brutta gara, io ho giocato facendo le mie cose e va bene così. È un bravo ragazzo ed un amico, spero che le cose migliorino per lui.

Ora c'è Rublev, un grande giocatore e quindi avrò bisogno del mio livello massimo. Spero di essere pronto e di passare sul turno. Abbiamo giocato con vento, ma credo che era tollerabile, ho giocato in passato gare con tanto vento qui, penso alla semifinale con Fognini o una in passato al Roland Garros contro Federer. Preferisco altre condizioni ma bisogna accettare quando si gioca così"