Fabio Fognini spiega di avere un gioco che infastidisce Rafael Nadal



by   |  LETTURE 5594

Fabio Fognini spiega di avere un gioco che infastidisce Rafael Nadal

Il trentatreenne di Sanremo Fabio Fognini è uno dei pochi giocatori ad essere riuscito a sconfiggere Rafael Nadal sulla terra battuta in più di un’occasione: è accaduto per la precisione tre volte, di cui l’ultima nella semifinale del Masters 1000 di Monte Carlo 2019, vinta con il punteggio di 6-4 6-2.

In una recente intervista pubblicata anche dal sito web Sportskeeda, il ligure ha rivelato il necessario per sconfiggere il maiorchino sulla sua superficie preferita.

Fognini: “Ho un tennis che gli dà fastidio”

Nadal ha conquistato 13 volte il Roland Garros, più di qualsiasi altro giocatore nella storia del nostro sport (al secondo posto lo svedese Bjorn Borg, con 6 titoli).

Oggi al numero 3 della classifica ATP, Rafa detiene anche il record per il maggior numero di tornei vinti sulla terra rossa: ben 60, lontanissimo dal secondo posto occupato da Guillermo Vilas (49). “Mentalmente e fisicamente ti distrugge”, ha detto Fognini di Nadal.

“Per batterlo devi essere in una giornata perfetta. Credo di aver sconfitto Rafa perché possiedo un gioco che un po’ lo infastidisce. Soprattutto quando sto bene, ho dei colpi che non gli lasciano il tempo”.

Fognini ha poi ricordato la sua partita contro il maiorchino nel terzo turno del Roland Garros 2013, persa per 7-6 6-4 6-4: “Lui gioca sempre sul campo principale perché ha vinto un milione di volte a Parigi.

Io l’ho sfidato una volta laggiù e ho perso in tre set combattuti. Spero di poterlo affrontare di nuovo, perché voglio sempre giocare con i più forti nei loro migliori ambienti. Vorrebbe dire che mi trovo ad un ottimo punto”.

L’ultima sfida tra i due è andata in scena agli ottavi di finale degli Australian Open 2021, con Rafa che ha prevalso col punteggio di 6-3 6-4 6-2. Fognini, vincitore sul serbo Miomir Kekmanovic a Monte Carlo, se la vedrà adesso con l’australiano Jordan Thompson. Photo Credit: Sky Sport